FoyhoTech.it
Salute e Benessere

Mangiare finocchio ogni giorno: incredibile, ecco cosa succede

Il finocchio viene usato fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche ed ancora oggi è tra gli ortaggi più consumati in Italia, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, antimicrobiche, antivirali, antitumorali e antispasmodiche, che lo rendono un ottimo alleato per la salute oltre ad essere unico per il suo gusto e la sua croccantezza.

E’ del tutto commestibile dalle foglie al bulbo fino ai semi e al gambo. Nella maggior parte delle ricette il bulbo viene tagliato ed usato come aggiunta ad insalate ed altri alimenti. Contiene un numero di composti fenolici, tra cui bioflavonoidi, acidi fenolici, tannini, cumarine e acidi idrossicinnamici.

I semi al contrario sono ricchi di antiossidanti flavonoidi e contengono una fonte concentrata di micronutrienti e da questi si produce un olio molto nutriente.

Le proprietà del bulbo del finocchio

Il bulbo del finocchio in genere contiene all’incirca 73 calorie, in più ha proteine, carboidrati ed una grossa fonte di Vitamina C, mentre di grassi si notano solo tracce ed è completamente privo di colesterolo.

In esso è presente anche una buona quantità di Vitamina C, che un potente antiossidante tanto da rallentare l’invecchiamento e proteggere il sistema immunitario. Il finocchio offre anche la vitamina A, la vitamina B6, la vitamina K e il folato. È anche una buona fonte di altri minerali come ferro, calcio, rame, zinco e selenio.

Mangiare finocchio ogni giorno: il top per la salute

Esiste un detto che dice “Chi mangia finocchio ogni giorno non muore mai” e questo perchè sono davvero molteplici i benefici che questo ortaggio offre alla salute.

Rinforza le ossa grazie al contenuto di calcio e può essere utile soprattutto per coloro che possono avere carenza di questo minerale.

La Vitamina C presente nel finocchio aiuta a mantenere la pelle sana e combatte la formazione delle rughe, in più riduce i danni che possono provocare alla pelle i radicali liberi.

L’alto contenuto di potassio e quello molto basso di sodio aiutano a regolare la pressione sanguigna e questo perchè il potassio combatte il sodio avendo sempre la meglio, infatti una dieta a base di potassio riduce la pressione sanguigna sistolica di 5,5 punti rispetto ad una dieta ricca di sodio.

Un altro beneficio del finocchio è quello di aiutare la digestione grazie alla presenza di fibre che liberano dalle tossine che si depositano nell’organismo. Il finocchio può anche essere utile nei casi di reflusso acido.

La fibra ha anche un’altra proprietà, quella di donare un forte senso di sazietà aiutando quindi anche perdere peso se il finocchio viene mangiato come spuntino lontano dai pasti.

Sempre grazie alle fibre il finocchio riesce a mantenere sani i livelli di colesterolo e stimolano l’eliminazione di LDL dannosi o colesterolo cattivo.

Il ferro insieme all’amminoacido istidina, anche esso presente nel finocchio, aiutano a combattere l’anemia.

Il finocchio è molto conosciuto come antiflatulento, a causa delle proprietà carminative dell’acido aspartico che si trova in esso soprattutto tra i neonati e gli anziani, ma può essere usato per questo disturbo da chiunque.

I semi di finocchio soprattutto se consumati in polvere diventano un ottimo lassativo naturale, perchè ripuliscono l’intestino e lo stimolano promuovendo l’escrezione attraverso la stimolazione dei succhi gastrici e della produzione di bile.

Uno studio ha infine dimostrato che l’olio prodotto dai semi dell’ortaggio curano le coliche infantili, perchè provoca la distensione dell’addome.

 

Related posts

La farina scaduta si può usare? Attenzione, ecco cosa dovresti fare

Patrizio Annunziata

Mangiare la pasta scotta fa male? Ecco la verità

Patrizio Annunziata

Mangiare salumi di sera: non fatelo, ecco cosa succede

Patrizio Annunziata