FoyhoTech.it
Tecnologia

Sky rimanda lo sbarco nella telefonia al secondo semestre 2020

È rimandato alla seconda metà del 2020 lo sbarco di Sky nel mondo della fibra ottica. I vertici italiani dell’azienda avevano annunciato al termine dello scorso anno che il 2020 sarebbe stato l’anno giusto per l’approdo nelle case degli italiani del proprio servizio in fibra ottica. Sky pensa di diventare operatore telefonico in Italia da diverso tempo. Sono positive le esperienze in Gran Bretagna ed in altri paesi. E la prospettiva di diventare una sorta di operatore unico dell’intrattenimento – tra servizi tv, satellitari e di connessione – è troppo ghiotta per lasciarsela sfuggire. Una strategia testimoniata anche la recente introduzione di un pacchetto Sky-Netflix nelle proprie offerte.

Il rallentamento, però, stavolta non è dovuto a questioni tecniche a un presunto ritardo tecnologico del nostro paese. Stando a quanto raccolto dalla stampa specializzata, Sky avrebbe dei problemi di “vertice”. Ovvero sia un avvicendamento nei vertici aziendali che avrebbe lasciato scoperto ruoli decisionali nel momento più importante dell’operazione, che a questo punto richiede ulteriore tempo. L’accordo commerciale con Open Fiber, infatti, è stato definito quasi 2 anni fa, nel Marzo 2018. Sky, però, attualmente non può generare quel flusso di operazioni necessario a renderlo operativo a tutti gli effetti e a far arrivare le proprie offerte sul mercato.

Non sarebbe quindi proprio per nulla un caso il fatto che il nuovo CEO Ibarra provenga dal mondo delle TLC. È stato infatti in passato CEO di Wind Tre e dell’olandese KPN, proprio fino al nuovo incarico in Sky. Il vecchio CEO Zappia avrebbe di fatto lasciato nelle mani di un uomo con più esperienza della propria nel campo delle telecomunicazioni il dossier finale con le strategie da attuare. Iscritta al Roc dal 2018, Sky come operatore telefonico potrebbe a questo punto partire nel prossimo autunno, nonostante le attese fossero per il prossimo Aprile. Fonti interne sono pronte invece a garantire un approdo sul mercato entro l’estate.

Related posts

Per GameStop, la retrocompatibilità aiuterà le vendite di PS5 e Xbox Series X

Alberto Sanci

Volantino MediaWorld Red Price: offerte di San Valentino fino al 23 febbraio

Alberto Sanci

Documenti d’identità sullo Smartphone: Qualcomm e Google presentano la novità

Alberto Sanci

Leave a Comment