FoyhoTech.it
Salute e Benessere

Mangiare alloro crudo: ecco cosa succede al nostro corpo

Mangiare alloro crudo si può o è nocivo per la nostra salute? Ecco cosa c’è da sapere a riguardo.

L’alloro è una pianta che può essere usata sia in cucina sia come ingrediente in farmaci e medicine. In cucina le foglie di questa pianta vengono utilizzate per insaporire molti cibi ma soprattutto pesce e carne. Inoltre può essere usato per uso domestico, infatti per chi ha un giardino è buono sapersi che l’alloro tiene lontano i topi, quindi è consigliabile mettere le foglie vicino alle buche e spezzarle un pochino per lasciar fuoriuscire l’odore.

  • Poste negli armadi della cucina tengono lontane formiche e piccoli insetti.
  • Aggiungendo un paio di foglie di alloro alle confezioni di farina o di grano si tengono alla larga le larve.

Molti considerano l’alloro una pianta tossica, cioè potenzialmente nociva. Ecco perché e a cosa bisogna stare attenti.

L’alloro diventa tossico se consumato in grandi quantità

Consumato in cucina per insaporire i cibi l’alloro produce numerosi e importanti effetti benefici, perchè in queste foglie sono presenti l’eugenolo e il limonene, sostanze con effetti antiossidanti antisettiche e digestive.

L’alloro come tutte le piante aromatiche può davvero diventare tossico, ma questo accade se usato in grandi quantità, perchè in tal caso si possono manifestare dermatiti e allergie.

Mangiare alloro crudo? Meglio di no!

Le foglie di alloro non sono assolutamente velenose, ma non è consigliabile mangiarle crude, anzi, sarebbe meglio non mangiarle affatto, perchè sebbene durante la cottura le foglie di alloro rilascino un sapore delizioso agli altri alimenti, mangiate da sole non sono altrettanto appetitose, crude sono quasi disgustose e rovinano il gusto di tutto ciò che dopo si ingerisce.

Il consiglio è quello di cucinarle intere per poi toglierle al momento che si serve la pietanza, così avremo un sapore davvero delizioso.

Attenzione! Una pianta simile all’alloro è velenosa

Molti definiscono l’alloro nocivo e velenoso, ma in realtà non è alloro la pianta velenosa, ma una molto simile nell’aspetto conosciuta con il nome di Lauroceraso. Questa pianta dalle foglie quasi identiche a quelle dell’alloro è una pianta del tutto ornamentale e per questo non commestibile, quindi se la si confonde con l’alloro si rischia di avvelenarsi, perchè è particolarmente tossica.

Related posts

Glicemia e alcolici: si può bere? Ecco la verità

Patrizio Annunziata

Bere una bottiglia di vino al giorno: ecco cosa succede al nostro corpo

Rita Incoronato

Celiachia,come conviverci ed essere sereni

Rita Incoronato