FoyhoTech.it
Tecnologia

Samsung Galaxy Note 20 Ultra, specifiche e prezzi del nuovo top di gamma

Con l’evento Unpacked di inizio mese, Samsung ha rinnovato  come di consueto in questo periodo dell’anno la linea Galaxy Note. Il colosso coreano è riuscito a non far slittare il lancio del nuovo Samsung Galaxy Note 20 che, proprio come accaduto a febbraio col Galaxy S20, può contare su una variante Ultra che cattura l’attenzione degli appassionati.

Andando in direzione opposta a quello che indicavano i rumors dei mesi precedenti, Samsung ha preferito caratterizzare ulteriormente la gamma Note. Lo fa non solo con una S-Pen che quest’anno compie un deciso salto di qualità sul fronte usabilità, ma con un design che potremmo definire “iconico” e scelte estetiche (finiture opache e colorazioni) che rendono unico il Note 20 Ultra.

Samsung Galaxy Note 20 Ultra, hardware al top

Il top di gamma si presenta con un display Dynamic AMOLED da 6.9 (aumentano le dimensioni rispetto al predecessore) con risoluzione in WQHD (3.200 x 1.400 px). Può contare sulla protezione Gorilla Glass 7, su un foro situato al centro, in alto, sul sensore per le impronte digitali integrato e sui bordi leggermente curvi, mentre l’aspect è pari a 19,3:9. Da sottolineare la frequenza d’aggiornamento a 120 Hz, dettaglio che farà particolarmente piacere agli appassionati dei giochi online: dopo aver effettuato una comparazione dei casino online italiani migliori, la fluidità delle immagini dei giochi scelti è impressionante.

Il refresh rate può comunque essere regolato manualmente e impostato anche a 90 Hz: ne beneficeranno ovviamente i consumi, tenendo presente anche che la batteria è sì leggermente superiore a quella del Note 10+ (da 4.300 mAh si è passati a 4.500 mAh) ma comunque necessariamente meno capiente dei 5.000 mAh sul Galaxy S20 Ultra. La “colpa” è soprattutto della S-Pen, che toglie spazio nonostante il cambio di lato (ora lo slot è posizionato a sinistra). Da non dimenticare la ricarica rapida a 25 W e quella Wireless Charging 2.0.

Cattura l’attenzione il modulo fotografico: sul retro (che ricordiamo essere in vetro e metallo) la sporgenza evidente, con tre fotocamere integrate. A quella da 108 MP, già apprezzata sull’S20, si aggiungono una ultragrandangolare da 12 MP (con angolo di visione da 120 gradi) e un teleobiettivo da 12 MP con zoom ottico 5x e Zoom Ottico 50x.

Fa storcere il naso a molti la scelta riguardante il SoC: a bordo ha un Exynos 990 (niente Snapdragon, ancora una volta), accompagnato da 12 GB di memoria RAM e 256 o 512 GB di storage interno (di tipo UFS 3.0).

Dicevamo della S-Pen: su Samsung Galaxy Note 20 Ultra la latenza è ridotta a soli 9 ms, di fatto non si nota alcun ritardo nella scrittura sul display. Il lag è impercettibile e la differenza coi precedenti Galaxy Note è evidente. Con la S-Pen, tra l’altro, si può scattare una foto col pulsantino fisico integrato.

Quanto costa il Samsung Galaxy Note 20 Ultra?

Anche quest’anno prezzi alti per la variante top del top di gamma. Samsung Galaxy Note 20 Ultra costa 1.329 euro nella versione da 12+256 GB (ricordiamo che la memoria fisica è espandibile tramite micro SD), disponibile nelle bellissime colorazioni Mystic Black e Bronze (S-Pen nello stesso colore ma con finitura lucida). Si sale ulteriormente con la variante da 12+512 GB che sarà disponibile soltanto nella nuance Mystic White, solo sul sito ufficiale dell’azienda asiatica e al prezzo di 1.429 euro. Tutte le versioni sono disponibili solo con connettività 5G (niente varianti in 4G).

Related posts

Google Chrome: class action negli USA contro la tracciabilità in modalità incognito

Alberto Sanci

Motorola Razr sarà disponibile in Italia con eSIM della TIM

Alberto Sanci

Megacritic non argina il review bombing: portale sotto accusa

Alberto Sanci