FoyhoTech.it
Tecnologia

Google Maps segnala ora le barriere architettoniche per i disabili: ecco come

Google Maps ha aggiunto tra le sue caratteristiche la segnalazione di luoghi chiusi con la presenza di barriere architettoniche problematiche per i disabili. Negozi e locali nei quali potrebbe esser difficile accedere vengono ora opportunamente segnalati. Una ulteriore evoluzione di un’applicazione nata come navigatore satellitare e che, col tempo, sta diventando un collettore di informazioni di ogni genere su negozi, attività  e luoghi che si trovano all’interno delle mappe. Dal punto di vista dei negozi, ricordiamo il recente inserimento di informazioni come orari di apertura, numero di telefono e anche i menu, per i ristoranti. Ora tra le opzioni di riferimento c’è la possibilità  di segnalare la presenza di barriere architettoniche.

Si tratta di una funzionalità che, per il momento, è stata annunciata solo per Stati Uniti, Regno Unito, Giappone e Australia. Ma arriverà anche in altri Paesi, Italia compresa. Queste informazioni non saranno liberamente visibili a tutti, ma sarà necessario attivare un toggle apposito nelle impostazioni dell’applicazione. Per quanto riguarda l’inserimento, saranno gli stessi gestori a segnalare la presenza di barriere, e questo sarà solo in parte verificato. Negli ultimi 3 anni, però, circa 120 milioni di Local Guide in tutto il mondo sono state già  sguinzagliate per creare un database “lato utente” creato da domande. Gli sviluppatori immaginano che la segnalazione di barriere possa risultare utile anche ad altre categorie di utenti, come anziani e genitori di bimbi piccoli con passeggino al seguito.

Per attivare la visualizzazione delle info sulle barriere architettoniche, serve seguire il percorso Profilo-Impostazioni-Accessibilità -Posti accessibili. Dopo aver attivato questa opzione, all’interno delle schede delle attività  che si osservano in Google Maps, compariranno anche le informazioni sulla presenza di barriere architettoniche e accessibilità per disabili: rampa di accesso, parcheggio riservato, posti a sedere riservati e così via.

Related posts

Connettore unico per smartphone: l’Europa valuta l’approccio legislativo

Alberto Sanci

App del giorno: Google Authenticator si aggiorna, arriva il trasferimento tra dispositivi

Alberto Sanci

Per GameStop, la retrocompatibilità  aiuterà  le vendite di PS5 e Xbox Series X

Alberto Sanci