Lenovo presenta ufficialmente un nuovo device della sua linea Zuk. Si tratta di Edge, il  quarto smartphone dell’ azienda spin off di Lenovo.

Zuk Edge è uno smartphone 5,5 pollici con un rapporto superficie/display dell’ 86,4%. La risoluzione del pannello è una più che adeguata full HD, che permette ad Edge di raggiungere i 401 PPI, ben oltre la tanto decantata “risoluzione retina” retaggio del caro Jobs.

Zuk Edge Display

Zuk Edge Display

Un pannello così è mosso agilmente da una Adreno 530, la GPU top di gamma di casa Qualcomm  integrata nel Soc 821.

C’è da aspettarsi una grande fluidità di esercizio, e nessun problema in multitasking, complici le due declinazioni disponibili, 4 e 6 GB di RAM, con 64 GB di storage UFS 2.0.

Zuk sembra aver ascoltato i consumatori, integrando le migliori memorie disponibili, andando a colmare il gap con i top di gamma più blasonati, come l’S7 di Samsung, o il Mi5S per rimanere nei confini della grande muraglia.

Zuk Edge

Zuk Edge

Dei dubbi potrebbero persistere nella qualità degli scatti, il sensore è lo stesso utilizzato in Z2 con tecnologia ISOCELL Samsung. La fotocamera posteriore è una 13 Megapixel con F2.2. Se siete curiosi di sapere come va, vi rimando alla recensione di Z2. Probabilmente molto si può fare con un app fotocamera migliore. Diverso il discorso riguardo alla camera anteriore, una F2.0 da 8 Megapixel probabilmente, più che sufficiente per selfie luminosi.

Ottimi i materiali, Gorilla glass 4 su fronte, vetro al posteriore. Fotocamera leggermente sporgente.

Zuk Edge Retro

Zuk Edge Retro

Concludono la scheda tecnica il Bluetooth 4.1 LE oltre a USB TypeC e batteria da 3100Mah. Zuk Edge supporta inoltre Qualcomm Quickcharge 3.0, oltre all LTE anche su banda 20.

Sarà disponibile dal 1° gennaio, ad un prezzo di 320€ per la versione 4/64GB e  345€ per la 6/64GB, c’è da scommettere che si troverà in poco tempo a molto meno. Fa storia il calo di Z2, passato su gearbest dai 200€ di fine settembre agli attuali 159 della versione bianca.

MiMix ha fatto scuola, i produttori cinesi e non solo stanno seguendo la strada dell ottimizzazione bordi.

Non vediamo l’ora di recensirlo. Voi cosa ne pensate?

A proposito dell'autore

Ciao a tutti, sono Salvatore aka(Babbu) da anni mi occupo di tutto ciò che riguarda il mondo tecnologico e informatico. Sono anche un appassionato di motori, passione che esprimo su F1sport.it come writer e webmaster. Qui su Foyhotech vi parlerò di ciò che un buon geek dovrebbe sapere e saper fare.

Post correlati