Scommetto che chiunque, nella propria vita, si sia trovato nella situazione di dover affrontare una conversazione con una persona che parlasse una lingua diversa dalla vostra. Qualche volta ve la siete cavata, qualche volta avete avuto grosse difficoltà; tanto da gesticolare per farvi capire e ridere per riempire silenzi imbarazzanti.

Di fronte a tali situazioni ci sono due soluzioni: la prima è imparare la lingua straniera di cui abbiamo bisogno; la seconda è trovare una soluzione molto più rapida; una facile e comoda scorciatoia.

Infatti, l’azienda Waverly Labs ha progettato e realizzato un dispositivo di traduzione istantanea che rivoluzionerà il mondo della comunicazione; abbattendo le barriere linguistiche.

Si chiama Pilot ed è uno speciale auricolare bluetooth che traduce in maniera simultanea le frasi che percepisce, consentendo una reale conversazione tra due persone.

Sembra di rivivere gli episodi di Star Trek, in cui il traduttore universale permetteva ai membri dell’equipaggio dell’Enterprise di interagire con tutte le razze con cui entravano in contatto.

La prima versione degli auricolari Pilot consente la traduzione delle lingue latine/romanze (francese, italiano, portoghese e spagnolo insieme con l’inglese). Solo in un secondo momento saranno disponibili lingue aggiuntive; tra cui l’arabo, il cinese mandarino, il tedesco, il greco, l’hindi, il giapponese, il coreano, il polacco, il russo, il turco e tante altre!

Questi auricolari sono il frutto di oltre due anni di sviluppo da parte della WaverlyLabs. Sono caratterizzati da un design ergonomico e moderno. Dotati di una batteria a lunga durata, sono disponibili in tre colori: nero, rosso e bianco.

 

Ma come funzionano gli auricolari wireless Pilot ?

Il prodotto funziona in coppia: ci sono infatti due auricolari; uno a testa per le due persone coinvolte nella conversazione.

Grazie all’utilizzo di speciali microfoni, il primo auricolare Pilot filtra il rumore ambientale quando la persona parla. Il processo di traduzione avviene utilizzando il riconoscimento vocale, la traduzione automatica e l’apprendimento automatico, nonché le tecnologie di sintesi vocale, presenti all’interno dell’app. Il secondo auricolare Pilot restituisce la traduzione. Tutto questo avviene contemporaneamente e senza interruzione mentre una persona parla all’altra. Ovviamente il processo di traduzione avviene in entrambi i sensi, dalla persona che ha il primo auricolare a quella che ha il secondo e viceversa.

Attualmente sono necessari pochi secondi affinché avvenga la traduzione; tuttavia il team sta lavorando per ridurre i tempi.

I due auricolari possano anche essere utilizzati dalla stessa persona, ma in questo caso solo per ascoltare musica, note audio, oppure effettuare telefonate wireless.

Prezzo e disponibilità

WaverlyLabs Pilot non è ancora realtà: sarà disponibile a fine 2017. E’ possibile il preordine ad un prezzo di 249 dollari, con uno sconto del 15% rispetto al prezzo di lancio, pari a 299 $.

Di seguito il video dell’auricolare. Cosa ne pensate? Lo vorreste provare? Ed abbattere così ogni barriera tra voi ed il mondo esterno?