Samsung pronta a reimettere sul mercato il Top di gamma “esplosivo”

“Ogni scarrafone è bell a mamma soja”… La mamma in questo caso è Samsung e lo “scarrafone” manco a dirlo è il Note 7.

Sembra che l’azienda Coreana stia preparando il ritorno sul mercato del device che è stato presentato come il più innovativo della casa e immediatamente dopo ne è diventato il più grande flop.

Il piano di rientro prevede diversi step:

  • Rendere disponibili i “nuovi” Galaxy Note 7 contrassegnandoli come dispositivi ricondizionati
  • Recupero delle componenti interne dei dispositivi ancora in stock o non commercializzabili
  • Riciclo vero e proprio di metalli preziosi contenuti nei dispositivi (oro, nichel, argento, rame).

Il piano di recupero di componenti interne dei dispositivi avrà luogo grazie ad aziende specializzate nel settore ed avrà lo scopo di recuperare i moduli delle fotocamere, i semiconduttori, la S-Pen e tutto ciò ritenuto utile per il riutilizzo su dispositivi di un’altra linea così da non sprecare preziose componenti ancora valide e mai utilizzate.

Mentre per quanto riguarda il recupero dei metalli preziosi, invece, si punta alla sostenibilità ambientale di un eventuale nuovo processo produttivo.

Insomma, Samsung sembra aver fatto “i compiti a casa” ed aver studiato una buona strategia per recuperare il terreno perduto con l’Epic Fail del dispositivo Top di gamma ritirato poco dopo il lancio sul mercato.

Si stima che il danno economico per questa défaillance sia intorno ai 6 miliardi di dollari oltre all’inestimabile danno d’immagine.

Non ci resta che aspettare il ritorno del Phablet sul mercato per constatare l’eventuale riuscita del piano di Samsung.

Voi sareste disposti a comprare il Phablet Samsung dopo gli eventi passati e a fronte dei provvedimenti presi dall’azienda?

 

A proposito dell'autore

Ciao ragazzi, sono Luigi, sono diplomato in grafica pubblicitaria e laureato in Industrial Design. Oltre alla passione per le materie artistiche, negli anni ho coltivato un crescente interesse per la tecnologia in tutte le sue sfaccettature: dai cellulari ai videogame dai pc alle console.

Post correlati