Whatsapp implementa Revoke

Whatsapp, piattaforma leader incontrastata della messaggistica istantanea, ha implementato con il suo ultimo aggiornamento Revoke.

Vi è mai capitato di mandare messaggi per errore ad un destinatario piuttosto che ad un altro?

E vi è mai capitato di mandare messaggi di cui poi ci si pente un attimo dopo?

Revoke è la soluzione a questi malaugurati errori che causano spesso situazioni imbarazzanti da cui poi è difficile riprendersi.

La nuova funzione è stata implementata nella versione di prova di Whatsapp 2.17.1.869; l’annucio è avvenuto con un Tweet di WABetaInfo: “SNEAK PEEK #1: WhatsApp beta for iOS 2.17.1.869: it is possible to #revoke messages!”

Non solo i messaggi

A quanto pare dalla versione di prova è possibile cancellare non solo i messaggi di testo, ma anche file allegati.

Dunque sarà possibile cancellare anche foto, video e file audio oltre ai messaggi di testo inviati erroneamente.

Magari una funzione del genere implementata qualche tempo fa avrebbe permesso che “certi video” di cui non si voleva la divulgazione potessero restare privati e non diventare un fenomeno virale che poi ha portato in alcuni casi a gesti estremi.

Ad ogni modo nella versione di prova è possibile “revocare” anche messaggi già letti dal destinatario, tuttavia quest’ultima funzione sembra destinata a scomparire nella versione definitiva.

Le modalità di cancellazione non sono ancora del tutto chiare: si pensa che, una volta eliminato il messaggio, il ricevente dall’altro lato dello schermo riceverà comunque una notifica in cui viene avvisato che il mittente aveva scritto qualcosa senza avere la possibilità però di leggere il contenuto.

Ricordiamo infine che Revoke è disponibile al momento come prova solo su dispositivi con sistema operativo IOS; possiamo scommettere però che ben presto l’esperienza sarà estesa anche ai dispositivi Android.

 

 

 

 

A proposito dell'autore

Ciao ragazzi, sono Luigi, sono diplomato in grafica pubblicitaria e laureato in Industrial Design. Oltre alla passione per le materie artistiche, negli anni ho coltivato un crescente interesse per la tecnologia in tutte le sue sfaccettature: dai cellulari ai videogame dai pc alle console.

Post correlati