Apple Pay arriverà presto anche in Italia

Apple Pay è l’innovativo sistema di pagamento che trasforma il proprio Apple Watch ed il proprio iPhone in “portafogli digitali”. Questo nuovo sistema di pagamento arriverà presto anche in Italia.

La notizia si apprende dal sito ufficiale Apple, nella pagina dedicata interamente al servizio che viene definito come “in arrivo”. La pagina è consultabile cliccando qui.

Il metodo di e-payment ideato da Apple basato su Touch ID, Bluetooth e NFC sta avendo fino a questo momento molto successo nei paesi in cui è disponibile. Il servizio è stato lanciato negli Stati Uniti nel 2014. Attualmente è disponibile in Canada, Australia, Nuova Zelanda, Russia, Cina e Giappone. In Europa è presente nel Regno Unito, Francia, Svizzera, Spagna e, da qualche giorno anche, in Irlanda.

Quello che per ora è certo, è che il servizio sarà riservato inizialmente ai soli possessori di una carta Visa o Mastercard emessa da Unicredit, Carrefour Banca e Boon. Il servizio funzionerà in tutti i negozi che normalmente accettano pagamenti con carte di credito contactless.

Nonostante non vi sia ancora una data d’uscita ufficiale è molto probabilmente Apple Pay arrivi in Italia con iOS 10.3 o al massimo in autunno, con iOS 11.

Il motivo di questo ritardo è riscontrabile principalmente dalla scarsa diffusione, in Italia, dell’e-payment. Basti pensare che un italiano utilizza in media la propria carta di credito per 30 operazioni all’anno contro una media europea di 86 operazioni annue. La mancanza di sicurezza (percepita) e le abitudini conservatrici dell’italiano medio hanno così rallentato il passaggio dalle carte di credito allo smartphone.

Di conseguenza Apple Pay dovrà assicurare velocità e soprattutto sicurezza. Una sfida difficile ma non impossibile. Non ci resta che aspettare la data d’uscita ufficiale e valutare in prima persona il nuovo servizio di e-payment.