Il Video-trailer

La casa nipponica ha finalmente presentato, dopo tanti mesi di attese e di rumors, la sua nuova console: la Nintendo Switch. Denominata fino a pochi giorni fa NX. Lo ha fatto attraverso un trailer di circa 3 minuti e mezzo mostrando la principale novità della console, cioè la sua natura ibrida. Infatti può fungere sia da console casalinga che da portatile.



Come appare

gallery02

Il corpo principale dell’hardware è costituito da un “tablet” che nella versione casalinga deve essere inserito in una dock station che invierà il segnale video alla TV. Così si potrà giocare comodamente seduti sul divano di casa in modalità wireless.Si utilizzeranno due piccoli controller, detti Joy-Con, separatamente oppure uniti grazie a quello che Nintendo definisce Joy-Con Grip, un supporto che rievoca le forme di un pad tradizionale.

joy-conJoy-Con Grip

La grande novità è la possibilità di continuare l’esperienza di gioco semplicemente scollegando il display dalla dock station e agganciandoci i due Joy-Con. Così potremo continuare le nostre sessioni di gioco ovunque ci andrà: in auto, treno, aereo, metropolitana. Potremo anche posizionare il display dove meglio preferiamo (inclinandolo grazie ad un supporto posto nella parte posteriore della scocca), e giocare in modalità wireless utilizzando i due controller scollegati dalla console.

Tra una scena e l’altra del trailer ha fatto capolino un controller più tradizionale, appositamente ridisegnato per Nintendo Switch. Molto probabilmente questo verrà venduto a parte rispetto alla dotazione di base della console.   La notizia più sorprendente è il fatto che Switch non utilizzerà dischi, ma cartucce dette Game Card in una chiave molto vintage.

Controller Pro SwitchGame Card Nintendo Switch

Giochi proposti

Nel trailer diffuso dalla Nintendo si sono viste scene tratte dal prossimo The Legend of Zelda: Breath of the Wild. Ma anche qualche sessione di Skyrim, un gioco di basket, e alcuni titoli di punta della Nintendo come una versione 3D inedita di Mario, Mario Kart 8 e Splatoon, divenuto famoso con la Wii-U.

nintendo-switch 2 joy-co

Sarà quindi una console versatile in ogni suo aspetto perché permetterà di giocare sia indoor che outdoor, sia in versione single player che multi-player.

Ogni occasione, ad esempio un party all’aperto o una serata in allegria con i propri amici potrebbe trasformarsi in un pretesto per sfruttare le caratteristiche di Switch. Potremo godere di un’esperienza nuova, non più vincolata alla presenza di una TV o di prese elettriche. Con Nintendo Switch ritroveremo sicuramente il sapore e il piacere di quel divertimento che solo un testa a testa “in carne ed ossa” può darci.

sine

Alcuni interrogativi

Senza alcun dubbio questa nuova console è davvero interessante. Ma Nintendo non ha fornito alcuna specifica hardware in grado di dipanare l’alone di mistero che aleggia attorno alla console. Quasi sicuramente non punterà sulla forza bruta ma concentrerà tutto sull’esperienza videoludica in sé. Di sicuro, il processore Tegra di NVIDIA fa ben sperare. Avere un sistema creato proprio per la Switch garantirebbe un ottimo bilanciamento tra consumi e performance, soprattutto nella configurazione portable.

nintendo-switch-skyrim

La natura mobile di Switch pone però diversi interrogativi come ad esempio la capacità della memoria. Dato lo spazio ridotto, Switch disporrà di sicuro di una memoria di massa solida (SSD). Questo per riuscire da un lato a scambiare dati in maniera veloce e dall’ altro a fornire uno spazio di archiviazione non così ingombrante quanto un hard disk. Probabilmente Nintendo lancerà sul mercato una soluzione simile agli smartphone, cioè capacità di memoria differenti a prezzi diversi.

Altro problema è legato alla durata della batteria, di vitale importanza per le sessioni di gioco lontano dalla dock station.

nintendo-switch

Un’altra questione di particolare importanza è il prezzo di lancio della Switch. Nintendo deve assolutamente proporre la console a un prezzo accattivante, in grado di attrarre ogni tipo di giocatore. Switch non riuscirà di certo a competere con Playstation 4 Pro e Xbox Scorpio (forse neppure con i loro predecessori). Di conseguenza potrà essere vista dai videogiocatori più come “console di accompagnamento”. Un prezzo giusto potrebbe aggirarsi intorno ai 300 euro; andando oltre rischierebbe di allontanare una grande fetta di possibili acquirenti.

Considerazioni Finali

La Nintendo, con Switch migliora particolarmente anche il lato estetico. Abbandona per la prima volta l’uso di materiali “plasticosi” e forme troppo arrotondate. Punta su un design tutto nuovo, più pulito e raffinato, capace di attirare anche un pubblico più adulto e smaliziato.

Sono convinto che Nintendo Switch potrà cambiare completamente la concezione di videogame e renderla un’esperienza ancora più social. Così come è stato Pokemon GO.

Ma come sempre il successo dipenderà anche dai titoli che verranno proposti al lancio e anche nei mesi a seguire. Tanti sono i partner che collaborano a questo nuovo progetto della Nintendo. Team risonanti e altri un po’ meno, ma che potranno sicuramente garantire ai giocatori esperienze di livello elevato.

Partners Nintendo Switch

Nintendo è tornata a far parlare di sé. Lo ha fatto con un prodotto nuovo, alternativo, un po’ controcorrente, ma sicuramente dotato di grande personalità. Insomma, aspettiamo marzo 2017 e vedremo se Nintendo ci stupirà (in positivo o in negativo).

A proposito dell'autore

Salve a tutti, sono Pierluigi Russo (alias pier90pier), laureando magistrale in Economia e Finanza. Oltre allo studio, sono molto interessato al mondo della tecnologia (smartphone, videogiochi, domotica). Ma sono anche un grande appassionato di film e serie tv.

Post correlati