Estate vs smartphone: un duello sempre critico per la tecnologia mobile. Tutti i nemici della tecnologia sono in agguato. Caldo, umidità, acqua. Ma anche terra e polvere. Per non chiamare in causa creme e sudore delle nostre mani! Come affrontare al meglio tutto questo?

Estate vs smartphone. Una dura sfida. Ecco le mie strategie!

Chi segue la rubrica sa che concedo poco spazio per giri di parole e vado dentro la questione immediatamente. Ecco quindi l’unico problema da me ancora non risolto o sperimentato. Quando andate al mare come fate con il vostro smartphone? lo tenete con voi in una bustina a prova d’immersione o lo lasciate sotto l’ombrellone a rischio furto? Non so, ma la strategia di avvisare verbalmente i nostri vicini d’ombrellone con la magica frase “vado a farmi il bagno che mi può guardare l’ombrellone 10 minuti?” non la trovo più al passo coi tempi.

Diciamo che non è più smart.

Alcuni consigli.

  • MULETTO. La via meno elegante è quella di schierare a fianco a noi il “muletto”. Quel vecchio telefono da battaglia che teniamo nel cassetto. Giusto per rimanere “connessi” con whatsapp e pazienza se ci cade nella sabbia o si bagna un po’. Chi si riconosce in questa scelta? Ma in caso di furto la sim la perdi uguale. E poi metti e leva la sim con la spilletta.. non è certo comodo. (E attenzione che il formato della sim oramai è in versione “nanosim”. Occorrerà un adattatore per la dimensione  più grande”microsim” o quella ancora più grande “sim”)

 

 

  • BUSTINA DA MARE.  La tengo nella mia lista “dei desideri” su Amazon ma non l’ho ancora comprata. Per tenere sempre con sè chiavi portafogli e smartphone. Ognuno scelga la propria preferita. Ma qualcuno nuota con il proprio smartphone?

 

  • CUSTODIE O POCHETTE. Vivete sempre con la paura che vi si rovini lo smartphone. Avete con voi la Cover idonea per ogni situazione. E per le ragazze e non solo c’è la soluzione “pochette”. Telefono custodito in un elegante borsellino da tenere con sè e per tenere lontani eventuali “ladri” di smartphone.

 

  • MALATI DI PULIZIA. Questo sono io. Il pericolo più grande e doloroso è quello di sporcare lo smartphone. Purtroppo è inevitabile ma lo si può pulire egregiamente con dei prodotti predisposti. Il mio acquisto è stato un kit portentoso con relativo “panno tecnico” esclusivo per smartphone. Una passata et voilà torna tutto pulito.

Per concludere

Estate vs smartphone è un conflitto in termini. Una nevrosi per noi amanti della tecnologia. Il nostro smartphone si sporcherà. Con qualche accortezza lo potremo pulire. La bustina protettiva la compro. Almeno una passeggiata in acqua la faccio “quasi senza pensieri”. Ma soprattutto… Andiamo al mare in compagnia! Così a turni una persona rimane a sorvegliare i beni di tutti e magari si legge un libro… o un ebook. Quello che ho comprato tramite “google rewards” forse .

Luglio col bene che ti voglio proteggi il mio smartphone 😀