Zuckerberg ha dichiarato che Facebook ha divulgato fake news durante le elezioni

Il padre del social network più famoso e usato al mondo ha dichiarato che fake news con lo scopo di propaganda e manipolazione dell’informazione sono state divulgate negli ultimi mesi attraverso Facebook.

Di certo la divulgazione di bufale attraverso i social non è una novità, ma quando gli ideatori di queste notizie sono organizzazioni governative le cose cambiano drasticamente.

Le scioccanti rivelazioni di Zuckerberg infatti attribuiscono alcune notizie false pubblicate sulla sua piattaforma a soggetti organizzati che puntavano ad influenzare l’opinione pubblica.

Il fenomeno in discussione sarebbe esploso dunque durante le elezioni americane, anche se in realtà è stato statisticamente minore rispetto a questioni politiche più in generale.

E’ la prima volta che Zuckerberg si sbilancia in questo modo su questo argomento; anzi, inizialmente definiva l’idea di fake news sulla politica su Facebook come follia.

Comunque la piattaforma si sta mettendo all’opera per contrastare questo fenomeno e fare in modo che non possa ripetersi.

I tecnici stanno infatti seguendo molto attentamente le presidenziali che si stanno svolgendo in Francia.

Il lavoro di contrasto alle bufale ha già portato alla cancellazione di oltre 30.000 account falsi usati a scopi “disinformativi”.

Il fenomeno delle bufale sul web è un fenomeno con cui ormai abbiamo imparato a convivere.

Per non farsi raggirare basterebbe comunque attenersi a pochi punti:

  1. non soffermarsi alla prima notizia.
  2. cercare altre fonti di informazione per verificare la veridicità della notizia.

A proposito dell'autore

Ciao ragazzi, sono Luigi, sono diplomato in grafica pubblicitaria e laureato in Industrial Design. Oltre alla passione per le materie artistiche, negli anni ho coltivato un crescente interesse per la tecnologia in tutte le sue sfaccettature: dai cellulari ai videogame dai pc alle console.

Post correlati