Un blog anonimo per Telegram

Telegram, App di messaggistica istantanea, acerrima rivale di WhatsApp lancia Telegraph.-telegraph

Si tratterebbe di un Blog che non richiede alcuna registrazione all’utente, tantomeno la connessione tramite un altro social; chiunque una volta entrato è libero di creare dei contenuti e condividerli.

Per creare il proprio articolo basta entrare sul Telegra.ph, creare un titolo ed immettere un testo arricchito con file multimediali.

Terminato l’articolo, la piattaforma genera un link che l’utente può condividere sui vari social compreso Telegram, dove grazie alla funzione Istant View sarà possibile visualizzare il contenuto in pochi istanti.

La vera funzione di Telegraph

Grazie all’implemento di Telegraph, l’App di messaggistica compie un ulteriore passo verso la creazione di una piattaforma multiuso. Questa mossa effetti è una strategia che permetterà a Telegram di assicurarsi nuovi utenti attirati dalle potenzialità della piattaforma.

Implementando nuovi servizi, Telegram fa in modo che i suoi utenti restino più a lungo sulla propria piattaforma, evitando il distacco alla ricerca di servizi in altre Applicazioni.

Si crea cosi un vera e propria dipendenza dall’App.

Attenzione alle bufale

Telegraph si presta ad essere una grande novità nell’App di messaggistica, tuttavia bisogna sottolineare che mostra una grande criticità; trattandosi di un servizio che garantisce l’anonimato, questa piattaforma favorisce la circolazione di notizie false.

Tutto questo avviene proprio in un momento in cui colossi della condivisione di contenuti come Facebook e Google sono alle prese con la necessità di trovare una soluzione a questo fenomeno.

Insomma chiunque potrebbe firmarsi con qualunque nome scrivendo notizie a nome di persone che risulterebbero del tutto estranee ai fatti generando cosi una situazione che potrebbe risultare difficile da gestire.

 

 

A proposito dell'autore

Ciao ragazzi, sono Luigi, sono diplomato in grafica pubblicitaria e laureato in Industrial Design. Oltre alla passione per le materie artistiche, negli anni ho coltivato un crescente interesse per la tecnologia in tutte le sue sfaccettature: dai cellulari ai videogame dai pc alle console.

Post correlati