Apple: il prossimo iPhone potrebbe supportare la connessione 5G

Apple sta cercando di anticipare la concorrenza testando la tecnologia wireless di nuova generazione, connettività 5G. Questo si evince dalla domanda depositata presso la FCC (Federal Communications Commition).

Apple prevede di testare tecnologie 5G in due sedi controllate situate in California. Uno dei siti di prova si trova sulla Mariana Avenue di Cupertino, dove si è situata la sede principale. Altri test verranno eseguiti invece a Milpitas.

La società di Cupertino dovrebbe così testare le bande tra i 28 e i 39 GHz, approvate l’anno scorso dall’FCC per l’utilizzo della connessione 5G. Per i test Apple si servirà delle tecnologie di Rohde & Schwarz, A.H. Systems e Analog Devices.

Per ottenere dei risultati soddisfacenti Apple prevede di utilizzare le due sedi, ove sono previsti i suddetti test, per una durata complessiva che non dovrebbe superare i 12 mesi.

La connessioni 5G prevede una velocità di connessione di gran lunga superiore alla connessione LTE. Potenzialmente infatti si parla di una velocità di download che dovrebbe aggirarsi intorno ad 1Giga al secondo.

Secondo alcuni esperti, dietro questi test ci potrebbero essere degli sviluppi che vanno oltre il semplice sviluppo di una nuova connessione internet. Apple ha infatti assunto, lo scorso mese, due ex dirigenti di Google esperti in ingegneria spaziale, che sia questa solo una parte di un piano per lanciare i propri satelliti per controllare la connessione internet. L’ipotesi non è del tutto infondata visto che per il 2025 le connessione in 5G potrebbero toccare il miliardo. Questo comporterà che ci saranno trilioni di dati che dovranno essere gestiti in modo adeguato, per evitare di intasare la rete. Questo significa nuove infrastrutture ed anche nuovi satelliti