Con l’imminente arrivo di iPhone X Apple ha deciso di rimuovere dal proprio store gli iPhone 7 e 7 Plus da 256 GB di memoria.

Di conseguenza, il modello più capiente è diventato il 128 GB, per chiunque invece volesse acquistare un dispositivo più capiente dovrà recarsi altrove da terze parti per reperire il 256 GB fino ad esaurimento scorte. La Apple non ha ufficialmente comunicato tale scelta di mercato, ad accorgersene sono state alcune testate giornalistiche tra cui anche il New York Post.

iPhone 7 da 256 GB Fuori? Scelta di mercato Apple?

Con ogni probabilità Apple ha rinunciato ad avere tagli di memoria più grandi in modelli ormai obsoleti per favorire la vendita dei nuovi modelli, infatti negli ultimi tempi (dall’uscita di iPhone 8 e 8 Plus) le vendite dei dispostivi di vecchia generazione (7 e 7 Plus) erano aumentate anziché diminuire in favore dei nuovi nati, sostanzialmente perché non c’era motivo di fare l’upgrade di un dispositivo con pochissime migliorie.

La scelta di Apple si rivelerà azzeccata?

Venerdì si apriranno i preordini del nuovo iPhone X mentre la distribuzione partirà dal giorno 3 Novembre 2017.

Ora la scelta di Apple di puntare sulle vendite di iPhone X può essere un arma a doppio taglio, infatti iPhone X sarà prevalentemente un prodotto di nicchia o comunque per pochi e la scelta di tagliare un iPhone prevalentemente destinato alla clientela media non è una delle scelte migliori dell’azienda.

Il tempo ci dirà se Apple ha fatto la scelta giusta.

 

A proposito dell'autore

Sono Fabio, 24 anni laureato in Lingue e Culture Orientali, appassionato di tecnologia, fotografia e calcio.

Post correlati