FoyhoTech.it
Migliori Offerte

Migliore bicicletta elettrica in italia 2021 – Una guida per l’acquisto di e-bike

La migliore bicicletta elettrica del

Il mondo è cambiato in maniera netta negli ultimi anni ed anche il modo di spostarsi è totalmente diverso rispetto a vent’anni fa. L’urban mobility o smart mobility è il sistema di mobilità che consente una maggiore flessibilità con particolare attenzione alle problematiche ambientali.

Per questa ragione le biciclette elettriche o e-bike, insieme ad altri veicoli come skateboard elettrici, monopattini elettrici, monoruota elettrici, hoverboard e segway stanno riempendo le nostre strade.

La Migliore bicicletta elettrica in Italia non è così facilmente identificabile viste le dimensioni del mercato: ogni anno escono nuovi modelli straordinari che offrono prestazioni sempre più incredibili.

Vediamo qui di seguito alcuni dei modelli più validi attualmente in commercio, ed un conseguente approfondimento su come scegliere la bicicletta elettrica perfetta.

Le 10 migliori biciclette elettriche in Italia – Recensioni e confronti

#

Anteprima

Prodotto

Voto

Prezzo

1

NCM Milano Plus

2

Nilox eBike J5

3

NCM Milano Trekking

4

Vivi Bicicletta elettrica pieghevole

5

Fafrees bicicletta elettrica pieghevole

6

Dyu V1 White

7

Icon.e Navy

8

Dyu V1 Black

9

 Fiido M1 PRO


1. NCM Milano Plus

Senza dubbio nella classifica per la migliore bicicletta elettrica è doveroso inserire NCM Milano Plus. Si tratta di una delle migliori biciclette elettriche a pedalata assistita sotto i duemila euro di costo.

Un vero e proprio gioiello di comfort con un telaio in alluminio, ribassato, ideale per affrontare lunghi percorsi e per utilizzi frequenti. La versione Plus è il modello aggiornato della NCM Milano che già ha riscosso un successo abbondante.

Il design è sobrio ed elegante, ma in questo caso l’estetica va di pari passo con la praticità: sella ed impugnature sono, ad esempio, sviluppate per risultare piacevoli alla vista ed estremamente confortevoli nell’utilizzo.

La batteria è il vero cuore di questa bicicletta elettrica: 768 Wh di potenza che offrono un’autonomia di oltre 130 km in modalità “eco”. La distanza minima di percorso è invece di 50 km.

Il motore è brushless con una potenza di 250 W. Il comfort e la potenza di batteria e motore riescono ad essere concentrati in un peso tuttavia accettabile: 25 chilogrammi.

Il cambio è firmato Shimano, Acera 8 velocità, con ben sei livelli di assistenza della pedalata che consentono una grande varietà di scelta per il guidatore.

L’impianto frenante è sicuro grazie ai freni a disco e alla forcella ammortizzata, la velocità massima è di 25 chilometri orari mentre la modalità camminata si attesta sui 6 km/h.

Le ruote possono essere fornite in versione da 26” o da 28”, in base all’altezza del guidatore. NCM Milano Plus è da considerarsi una di quelle biciclette elettriche smart di ultima generazione: è dotata infatti di una porta USB per ricaricare i dispositivi mobili e gli smartphone.

NCM Milano Plus è considerata dagli esperti tra le migliori bicilette elettriche per la salita: ha infatti ottime prestazioni con pendenze anche oltre il 30% – 40%.

Pro
  • Autonomia molto ampia
  • Grandi prestazioni in salita
  • Motore potente
  • Impianto frenante ottimo
  • Presenza porta USB
Contro
  • Peso importante

2. Nilox eBike J5

Nilox eBike J5

Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad una degna pretendente al titolo di migliore bicicletta elettrica: J5 di casa Nilox una delle migliori marche di biciclette elettriche. Questo gioiello dell’urban mobility è un’evoluzione del modello X5, che aveva riscosso grande successo presso il pubblico italiano.

Ideale per chi cerca una e-bike versatile, perfetta sia negli spostamenti quotidiani che nei percorsi medio lunghi. Prestazioni interessanti e costi piuttosto contenuti.

Il nuovo design di questa bicicletta con pedalata assistita ha subito catturato l’occhio degli appassionati con la sua eleganza. La batteria, rispetto alla sorella maggiore X5, è stata spostata sul portapacchi in modo da poterla estrarre con facilità e distribuire meglio il peso.

Tra le migliori biciclette elettriche in commercio, J5 si distingue per una grande comodità e sicurezza grazie al telaio ribassato e al nuovo design ideale per muoversi in città in piena libertà.

Il cambio è firmato da Shimano e si sviluppa su ben 7 marce, il peso è ideale per portarla senza difficoltà anche senza pedalata assistita: 23 chilogrammi.

Molto comoda anche per fare spese: il portapacchi posteriore ha una capienza di 25 chilogrammi. Le dimensioni di questa bicicletta elettrica con pedalata assistita sono perfette per qualunque tipo di corporatura grazie anche alle sue ruote da 26” di diametro e una larghezza di 1.75”. 

La batteria è una Samsung da 288 Wh che offre un’autonomia di circa 55 km. Ovviamente questi sono dati che vanno presi in considerazione inserendo nel calcolo anche la tipologia di percorso, le varie partenze da fermo, la velocità mantenuta…

Il motore invece è marchiato Befang, una certezza per quanto riguarda una bicicletta elettrica di alta qualità. 250 W di potenza con una velocità massima di 25 chilometri orari.

Pro
  • Autonomia interessante in città
  • Design all’avanguardia ed elegante
  • Rapporto qualità prezzo
Contro
  • Non ideale per tragitti medio lunghi con pendenze

3. NCM Milano Trekking

NCM Milano Trekking

NCM sforna continuamente modelli di bicicletta con pedalata assistita di prim’ordine. Questa versione del modello Milano è un po’ più piccola e snella (26 pollici), sempre realizzata con telaio in alluminio ribassato.

La linea è quella sobria ed elegante che ha reso di successo tutta la serie “Milano”, ed il comfort è davvero straordinario su questa bicicletta elettrica sia nell’utilizzo quotidiano che su lunghe percorrenze.

L’autonomia è senza dubbio un punto a favore di questa fantastica bicicletta elettrica: infatti con la sua batteria da 624 Wh riesce ad offrire un’autonomia di circa120 chilometri con una sola carica, in modalità “eco”.

Il motore è il famigerato DAS-KIT X15 con una potenza di 250 W. Questa combinazione tra batteria e motore è in grado di offrire un livello di resistenza e potenza per la pedalata assistita a lunga distanza, in grado di mantenere 25 km/h per lunghi periodi di tempo.

Il peso di questo gioiello tra le biciclette elettriche con pedale è tuttavia non eccessivo: stiamo parlando infatti di un mezzo di trasporto che si attesta sui 27 chilogrammi.

L’intelligenza di questo progetto è evidente: la batteria infatti, che solitamente occupa molto spazio nelle biciclette elettriche, qui è stata integrata nel tubo obliquo, consentendo così un design più agile, e uno spostamento del peso verso il basso consentendo così una guida particolarmente stabile.

Il cambio è firmato Shimano, Altus a 7 velocità, ed offre una trasmissione fluida e assolutamente sicura. L’impianto frenante è sicuro grazie ai freni a disco e alla forcella ammortizzata.

NCM Milano è da considerarsi una delle migliori biciclette elettriche di ultima generazione che è dotata anche di una porta USB per ricaricare i dispositivi mobili e gli smartphone.

Pro
  • Autonomia molto ampia
  • Buone prestazioni in salita
  • Motore potente
  • Impianto frenante ottimo
  • Presenza porta USB
Contro
  • Peso importante

4. Vivi Bicicletta elettrica pieghevole

Vivi Bicicletta elettrica pieghevole

In questo caso ci troviamo di fronte ad una bicicletta elettrica molto particolare. Infatti questo modello è senza dubbio un degno pretendente al titolo di migliore bicicletta elettrica pieghevole, ma bisogna anche inserirlo tra gli aspiranti al titolo di migliore bicicletta elettrica MTB.

Vivi è la scelta giusta per chi vuole una bicicletta elettrica pieghevole che sia adatta a tutti i tracciati. Una vera rivoluzione nel concetto di bicicletta elettrica MTB viste le sue prestazioni.

Vivi è munita di 3 modalità di lavoro: può essere infatti considerata allo stesso tempo una e-bike, una bicicletta a pedalata assistita e una bici normale. 

Questo prodotto è dotato di motore brushless ad alta velocità da 250 W e batteria rimovibile da 36 V / 8 Ah. Grazie al motore brushless si ha una durata di lavoro maggiore e una velocità di avvio più rapida. Con il sistema di risparmio energetico di cui è dotata questa bicicletta elettrica, si va ad aumentare tempo di utilizzo della batteria.

Per quanto riguarda il sistema frenante, non si è risparmiato: freni a disco meccanici anteriori e posteriori che consentono una frenata affidabile in tutte le condizioni atmosferiche. 

La trasmissione a 21 velocità consente delle notevoli prestazioni in salita e migliora senz’altro l’adattabilità al terreno e alle condizioni meteorologiche.

Per garantire la sicurezza, anche nelle escursioni notturne, questa bicicletta elettrica mette a disposizione del guidatore dei dispositivi luminosi a led davvero molto efficaci oltre che ad un clacson che si fa sentire.

La forcella anteriore di questa bicicletta elettrica pieghevole è ammortizzata e realizzata in acciaio al carbonio ad alta resistenza, ma l’ammortizzazione è presente anche nella parte posteriore andando così ad offrire un comfort di guida difficilmente raggiungibile con le biciclette elettriche MTB e neppure dalle migliori biciclette elettriche pieghevoli.

Pros
  • Autonomia piuttosto alta
  • Adattabilità ad ogni tipo di terreno
  • Telaio resistente e pieghevole
  • Comfort di guida in ogni situazione
Cons
  • Non ideale per un impiego quotidiano in città

5. Fafrees bicicletta elettrica pieghevole

Fafrees bicicletta elettrica pieghevole

Entrando nell’argomento della migliore bicicletta elettrica pieghevole non potevano non citare il piccolo capolavoro realizzato da Fafrees e che sta diventando un vero e proprio status symbol del 2021.

Stiamo parlando di una bicicletta elettrica pieghevole dal motore molto potente e dalla prestazioni assolutamente incredibili. Quella che viene considerata una delle migliori biciclette elettriche pieghevoli è infatti dotata di un motore brushless ad alta velocità da 750 W.

Questa potenza va ad espandere notevolmente la massima autonomia di crociera e conquista nuovi territori in cui esprimersi: la spiaggia, la neve, la montagna e altri terreni. 

La velocità massima arriva a toccare i 45 km/h. Stiamo quindi parlando di una bicicletta elettrica pieghevole che raggiunge senza difficoltà velocità da scooter!

Con questa bici è possibile svolgere tutti gli spostamenti quotidiani ma anche affrontare delle avventure in montagna, così come effettuare gite su qualunque tipo di tracciato.

Oltre al motore da 750 W, questa Fafrees, che ricordiamo viene considerata una delle migliori biciclette elettriche pieghevoli attualmente presenti sul mercato, ha una batteria da 12 V e 8 Ah che offre una autonomia elettrica pura che va da circa 60 a 80 chilometri con una sola ricarica.

La batteria si ricarica completamente in 5/6 ore e ovviamente il consumo della stessa dipende molto anche dal tracciato che si va a percorrere. La pendenza massima di arrampicata è di 30 gradi.

Estremamente versatile questa bicicletta elettrica pieghevole è in grado di offrire al guidatore tre modalità di guida: in elettrico puro, con pedalata assistita e bicicletta normale.

Pros
  • Autonomia alta
  • 3 differenti modalità di guida
  • Adattabilità ad ogni tipo di terreno
  • Telaio resistente
  • Pieghevole e facile da trasportare anche in auto
  • Comfort di guida in ogni situazione
  • Motore molto potente
Contro
  • Peso piuttosto importante

6. Dyu V1 White

Dyu V1 White

Tra le migliori biciclette elettriche pieghevoli rientrano sicuramente anche quelle prodotte dalla nota Dyu, una delle protagoniste assolute del mercato dell’urban mobility.

Questo particolare modello di bicicletta elettrica pieghevole si dimostra immediatamente come particolarmente eclettica e capace di andare incontro ai bisogni di spostamento quotidiani in città.

Non possiamo dire con certezza che questo modello V1 sia la migliore bicicletta elettrica pieghevole, ma va annoverata senza dubbio tra le candidate più autorevoli.

Senza dubbio V1 è particolarmente considerata quando si vanno ad analizzare la fascia di prodotti inerenti alle biciclette elettriche economiche, perché anche il costo della bicicletta elettrica ha la sua importanza.

Tra le biciclette elettriche con pedale, V1 si distingue per la sua compattezza: da piegata arriva ad un ingombro di circa la metà di quello impiegato durante la fase di guida.

La distanza che si può ricoprire con una sola carica della batteria è di circa 50-60 Km, la velocità massima 25 Km/h, mentre la ricarica completa della batteria può durare circa 6/8 ore.

Molto bello da vedere il monitor Lcd e, nonostante le dimensioni ridotte, è da sottolineare la comodità di guida grazie alla seduta larga e molto morbida.

Ammortizzazione sia sull’anteriore che sul posteriore, così come i freni a disco che garantiscono una frenata assolutamente sicura. I dispositivi di segnalazione luminosa sono a LED e garantiscono una grande efficienza.

Il telaio è costituito da metallo leggero, ma molto resistente, che consente di trasportare fino a 120 kg. Il suo peso però è davvero ridotto: stiamo infatti parlando di una bicicletta elettrica che arriva a pesare soltanto 19 kg.

E’ dunque possibile trasportarla con una sola mano e, visto che si piega ben due volte, può essere facilmente introdotta nelle metropolitane, sotto le scrivanie e in tutti gli spazi ridotti. Considerato il prezzo delle biciclette elettriche Dyu V1 è una scelta molto interessante.

Pro
  • Autonomia alta
  • 3 differenti modalità di guida
  • Rapporto qualità prezzo
  • Telaio resistente e leggero
  • Pieghevole e facile da trasportare
  • Comfort di guida
Contro
  • Design non eccelso

7. Icon.e Navy

Icon.e Navy

Tra i produttori delle migliori biciclette elettriche italiane va senz’altro annoverato il marchio Icon.e, oramai un vero e proprio punto di riferimento nel panorama dell’elettrico.

Con il modello Navy, Icon.e ha raggiunto un compromesso davvero eccezionale tra duttilità, efficacia, comodità e costi contenuti. Stiamo parlando di una bici realizzata con un telaio di allumino di alta qualità.

Bicicletta elettrica pieghevole che riduce incredibilmente il suo ingombro con semplicissime manovre. Il motore è brushless di ultima generazione da 250 W.

La sicurezza di questo innovativo mezzo di trasporto è garantita da un sistema frenante che sfrutta la tecnologia a disco sia per quanto riguarda la ruota anteriore che per la posteriore.

Il cambio è l’ottimo Shimano Tourney TZ a 6 Velocità che consente una trasmissione sempre precisa. La batteria invece è una Samsung 36v – 10Ah che, grazie al motore, offre un’autonomia di 30/40 chilometri.

Con Icon.e Navy, muoversi in città, al mare o in montagna è davvero semplice e piacevole. La comodità è davvero alta e il senso di libertà non ha eguali.

Il design è elegante e assolutamente unisex, molto ricercato e minimal. Questa bicicletta elettrica pieghevole è equipaggiata con pneumatici tassellati 20 x 4.0 Kenda, che saranno in grado di offrirti tanti chilometri in completo comfort e affidabilità.

Una delle caratteristiche più incredibili di Navy è proprio la possibilità di ripiegare tutto: anche i pedali, il manubrio e la sella sono facilmente ripiegabili.

L’ingombro viene dunque ridotto ai minimi termini e può essere facilmente trasportata in ufficio, in ascensore, sulla metropolitana, in casa… Questa bici infatti pesa soltanto 25 chilogrammi con la batteria inserita e può dunque essere sollevata anche con una sola mano.

Pro
  • Autonomia alta
  • Rapporto qualità prezzo
  • Telaio resistente e leggero
  • Pieghevole e facile da trasportare
  • Comfort di guida
  • Leggerezza
  • Impianto frenante sicuro
Cons
  • Non adatta a persone molto pesanti (+115 kg)

8. Dyu V1 Black

Dyu V1 Black

Come la sorella in bianco, la V1 Black va sicuramente annoverate tra le migliori biciclette elettriche pieghevoli che offrono un prezzo davvero vantaggioso.

La fascia di prezzo di V1 pone l’accento su questa creazione di casa Dyu: difficilmente si potranno trovare sul mercato biciclette dalle prestazioni simili allo stesso prezzo.

Lo stile e le caratteristiche accomunano queste due biciclette elettriche con pedale ed offrono una soluzione intelligente per tutti gli spostamenti quotidiani in città.

V1 si distingue per la sua compattezza e la sua facilità di ripiegamento: da piegata arriva ad un ingombro di circa la metà di quello impiegato durante la fase di guida.

La distanza che si può ricoprire con una sola carica della batteria è di circa 50-60 Km, la velocità massima 25 Km/h, mentre la ricarica completa della batteria può durare circa 6/8 ore.

Nonostante le dimensioni ridotte e la gestione intelligente degli ingombri, è da sottolineare la comodità di guida grazie alla seduta larga e molto morbida.

La sicurezza è garantita da un’ammortizzazione efficace sia sull’anteriore che sul posteriore, così come i freni a disco che garantiscono una frenata assolutamente sicura

Il telaio è costituito da un metallo leggero, ma molto resistente, che porta questo gioiello a pesare soltanto 19 kg. In questo modo V1 Black diventa facile da trasportare anche con una sola mano e la si può tenere sempre accanto: sotto la scrivania, in ascensore, sulle scale, in metropolitana, in auto…

Dyu Black costituisce senza dubbio una soluzione eccezionale per chi vuole migliorare e velocizzare tutti quei tragitti quotidiani che rallentano la giornata.

Con questa bicicletta pieghevole infatti ci si può trasformare in pochissimi secondi da pedoni a ciclisti che raggiungono senza alcuno sforzo i 25 chilometri orari!

Pro
  • Autonomia alta
  • 3 differenti modalità di guida
  • Rapporto qualità prezzo
  • Telaio resistente e leggero
  • Pieghevole e facile da trasportare
  • Comfort di guida
Contro
  • Design non eccelso

9. Fiido M1 PRO

Fiido M1 PRO

Se si sta cercando la migliore bicicletta elettrica MTB bisogna necessariamente prendere in seria considerazione Fiido M1 Pro. Un vero gioiello di tecnologia.

Questa mountain bike elettrica pieghevole offre delle prestazioni assolutamente di prima grandezza grazie al suo motore da ben 500 W di potenza e a degli pneumatici in gomma da 20 pollici.

Grazie a queste caratteristiche è possibile guidare la M1 sulle più svariate condizioni stradali. Questa bicicletta elettrica infatti può dare il meglio di sé fino a pendenze molto severe, ovvero 30 gradi.

A stupire è la velocità massima raggiungibile: 40 chilometri orari. Ma non è questo l’unico dato impressionante: l’autonomia con una sola ricarica può arrivare a 130 chilometri.

Ovviamente questo ultimo dato può essere inficiato da diversi fattori come la tipologia di percorso e la pendenza dello stesso. Ma i numeri sono davvero alti in qualunque condizione.

La M1 è realizzata con un telaio pieghevole in lega di alluminio leggero che può essere rapidamente piegato e diventa immediatamente facile da riporre. 

Basta davvero poco spazio per riporre questa bicicletta elettrica mountain bike: entra comodamente nel bagagliaio di qualunque auto, così come in ascensore, in metropolitana…

Molto interessante la possibilità di utilizzare questa bici in tre modalità distinte: modalità elettrica pura, modalità a pedalata assistita e modalità a bicicletta normale.

La bicicletta mountain bike ​Fiido M1 Pro è inoltre dotata di sedili regolabili, pneumatici antiscivolo e resistenti all’usura, fari e clacson adattivi a LED luminosi, che possono essere utilizzati per la guida notturna.

Insomma questa mountain bike offre, oltre alle grandi prestazioni, anche sicurezza e comodità mentre si è alla guida. Non sono particolari da dare per scontati quando si parla di biciclette elettriche che riescono ad unire tutte queste qualità sotto prezzi ancora molto contenuti.

Pro
  • Autonomia alta
  • 3 differenti modalità di guida
  • Potenza del motore
  • Pieghevole e facile da trasportare
  • Gomme da 20 pollici
Contro
  • Tempo di ricarica 7 ore

Cosa è una bicicletta elettrica e cosa significa bicicletta a pedalata assistita?

Una bicicletta elettrica non è altro che una normale bicicletta con l’aggiunta di un motore e di una batteria. Ma è importante, a nostro avviso, fare una distinzione precisa.

Esistono infatti le biciclette a pedalata assistita e le biciclette elettriche dove la pedalata e l’andatura elettrica sono due cose ben distinte.

Le biciclette a pedalata assistita, dette anche Pedelec o anche e-bike, sono da considerarsi biciclette normalissime che riescono ad innestare l’azione del motore attraverso la pedalata.

In sostanza non ci si muove in completo elettrico, ma una e-bike alleggerisce lo sforzo del guidatore e facilità la pedalata soprattutto nei percorsi in salita.

Queste biciclette elettriche a pedalata assistita, a norma di legge europea, non possono superare i 25 chilometri orari e la loro potenza massima non può eccedere i 250 W.

Le biciclette elettriche invece, quelle non a pedalata assistita, superano i 25 chilometri orari e sono considerate veri e propri ciclomotori a due ruote e sono dunque soggette a regolamentazioni più precise e severe.

Infatti per questi mezzi è necessario utilizzare una targa, stipulare un’assicurazione, pagare la tassa di circolazione e disporre di uno specchietto retrovisore. 

Per queste differenze è molto più diffusa la e-bike, mezzo che viene equiparato dal Codice della Strada a normali velocipedi e devono dunque essere preferibilmente utilizzate su pista ciclabile o carreggiata.

Proprio come i monopattini elettrici, anche essi ritenuti parte della stessa categoria per le normative attualmente vigenti, le biciclette elettriche a pedalata assistita stanno ottenendo un enorme successo nel nostro Paese.

Come scegliere la bicicletta elettrica giusta?

Per fare una scelta impeccabile è necessario tenere sott’occhio diversi fattori. Vediamone alcuni qui di seguito. Senza dubbio il primo criterio da prendere in considerazione è il budget.

I prezzi delle biciclette elettriche infatti variano molto e vi sono e-bike da tutte le fasce di prezzo. Poi bisognerà valutare se optare per una Pedelec o per una bicicletta elettrica pura.

Per fare questa scelta bisogna considerare le normative vigenti e gli impegni che siamo disposti a prendere a carico. Ovviamente va primariamente tenuto di conto anche l’utilizzo che si ha intenzione di fare del mezzo di trasporto.

In base a questo criterio si potrà scegliere tra biciclette più leggere o più pesanti, pieghevoli o meno, da città o da montagna, elettriche, e-bike o a tre modalità.

In questa valutazione si dovrà particolarmente tenere presente il tipo di tracciato che si intende percorrere. In strade sterrate e di montagna sarà più adatta una mountain bike, se si ha intenzione di colmare brevi distanze e di caricare la bici sui mezzi pubblici sarà meglio optare per un’e-bike pieghevole.

Altro elemento da valutare con attenzione è l’autonomia della batteria: se i nostri percorsi sono brevi (fino a circa 30 chilometri) possiamo scegliere per delle bici anche piuttosto economiche, altrimenti dovremmo optare per biciclette che consentono di affrontare percorsi più lunghi con una sola ricarica (anche superiori a 100 chilometri).

I migliori marchi di e-bike sul mercato

Nella nostra classifica della migliore bicicletta elettrica abbiamo visto diversi modelli dei migliori marchi che operano nel mercato dell’elettrico.

Come abbiamo visto i marchi sono moltissimi e comprendono tutti i marchi riportati nella classifica più molti altri come Atala, VanMoof, Gocycle, Kalkhoff, Brompton, Carrera, Scott, Cannondale, Rad Power, Tern, Focus e Bianchi. Ma vediamo i migliori!

NCM

Questa azienda tedesca si propone di creare modelli di bicicletta elettrica avveniristici, che siano dunque in grado di unire l’imprinting ecologico con le esigenze e i tempi moderni.

NCM produce biciclette elettriche pieghevoli, mountain bike elettriche e bici elettriche da città. In modo di andare incontro alle esigenze di tutti i clienti.

Icon.e

Icon.e è un brand assolutamente innovativo, tutto italiano, nato a Milano che ha sfruttato il boom dilagante delle fat bike elettriche pieghevoli.

Lo stile elegante di queste e-bike Icone hanno decretato il successo di queste bici a pedalata assistita. La rivoluzione di questo genere di bicicletta elettrica sta proprio nel design che le rende adatte sia alla vita da città che su strade sterrate.

Dyu

Quando si parla di Dyu si parla di alta tecnologia e di attenzione al dettaglio. Questo marchio infatti è una società controllata da un’azienda molto nota: la F-wheel company. 

F-wheel & DYU costituiscono un progetto lanciato nel 2012. F-wheel company è un’impresa specializzata in high-tech creata dallo staff che è diventato famoso con marchi come Huawei, Baidu, Mindray…

Fiido

Fiido è invece un’azienda tecnologica che ha sede a Shenzhen, in Cina, e produce biciclette elettriche di alta qualità ed economiche per tutto il mondo. 

Attualmente questo marchio ha lanciato quattro serie di modelli molto diversi tra di loro che hanno riscosso un grande successo in una fascia molto variegata di clientela.

Perché abbiamo bisogno di comprare una bicicletta elettrica a pedalata assistita?

I vantaggi di una e-bike/bici a pedalata assistita sono davvero molti e difficili da elencare in maniera sintetica. Senza dubbio l’abbattimento dei costi rispetto ad altri mezzi di trasporto è un fattore importante.

Infatti con questi mezzi non è necessaria nessuna assicurazione, nessuna targa, nessuna tassa di circolazione, nessun carburante… Le spese di trasporto si riducono notevolmente.

Inoltre bisogna sempre ricordarsi che si è sopra una bicicletta e si può optare in ogni momento per fare dell’attività fisica che fa sempre bene al nostro organismo.

Altra questione fondamentale è la portabilità. Tutte le e-bike sono comode perché possono essere trasportate comodamente anche a mano. Su questo punto si distinguono le biciclette elettriche pieghevoli che fanno di questa praticità un vero e proprio punto di forza.

Questo tipo di e-bike infatti è possibile trasportarla ovunque: sulla metropolitana, in auto, sul treno, sulle scale, in ascensore, in ufficio, a casa. La bicicletta elettrica pieghevole sarà sempre accanto al proprietario.

Le migliori biciclette a pedalata assistita offrono il grande vantaggio di andare ad ottimizzare i nostri tempi: velocizzano in maniera netta tutti quei percorsi che spesso, soprattutto nelle grandi città, rallentano drasticamente gli spostamenti.

Altre caratteristiche molto positive della bicicletta elettrica sono senza dubbio la riduzione dello stress perché consentono di transitare in piena libertà e la possibilità di fare un passo concreto nella salvaguardia dell’ambiente.

A questo proposito è bene ricordare che il Decreto Rilancio ha previsto un bonus per la mobilità sostenibile che prevedeva un buono fino a 500€, che copriva il 60% dell’importo speso.

Quanto è sicura una bicicletta elettrica?

Le biciclette elettriche sono estremamente sicure poiché vengono realizzate in materiali di prima scelta, molto resistenti. Solitamente i telai di questi mezzi di trasporto vengono realizzati in alluminio per unire la leggerezza alla resistenza.

L’impianto frenante è ovviamente molto importante per la sicurezza e sono da preferire biciclette elettriche dotate di freni a disco o a tamburo. I freni a disco sono senza dubbio la soluzione migliore anche in condizioni non perfette.

Molto importanti anche le ruote: le dimensioni di queste variano molto in altezza: dai dodici pollici fino ai ventinove, così come la larghezza che può andare da un pollice e mezzo fino ai quattro pollici.

In questo caso la sicurezza sta nello scegliere la ruota più adatta al tipo di percorso che si intende svolgere: le 26/28 pollici sono ideali per la città, mentre per strade sterrate, fangose o innevate ed impervie si dovrà optare per ruote più basse e larghe.

Prezzi delle biciclette elettriche

Una bicicletta elettrica ha un costo che varia di molto in base al modello, come ovvio. Però, prima di analizzare meglio il mercato, è necessario sottolineare che bisogna sempre tenere presente il grosso risparmio che una bicicletta elettrica consente in termini generali.

Detto questo è possibile acquistare una bici elettrica economica a partire da 400-500€, ma le migliori e-bike hanno spesso un prezzo di listino che parte dai 1300€ fino ad arrivare anche a 8-9000€.

Le prestazioni, l’autonomia, il design e le caratteristiche tecniche inficiano molto sul costo delle biciclette elettriche, come è ovvio, ma solitamente la fascia media è quella che riscuote maggior successo (tra i 1200 e i 1600 Euro).

FAQ 

Una bici elettrica secondo normativa italiana non deve superare 25km/h. Nel caso in cui la bicicletta superi questa velocità è chiamata S-Pedelec, o elettrica in purezza, ed è equiparata ad un ciclomotore.
Le e-bike variano i loro prezzi in base al modello e alle caratteristiche, come ovvio. Possiamo dire indicativamente che si parte da circa 400€ per arrivare anche a 8000-9000€ per le e-bike professionali. 
Sì. Le bici elettriche sono equiparate a tutto tondo alle biciclette tradizionali e ai monopattini elettrici. Infatti non possono avere una velocità superiore di 25 km/h ed un motore non superiore a 250W. Devono anche essere fornite di un campanello e di luci se si circola al buio. 

Conclusioni

La nostra analisi su quale sia la migliore bicicletta elettrica attualmente sul mercato si chiude qui, dopo un’attenta analisi dei modelli sul mercato e delle caratteristiche delle varie tipologie di bicicletta elettrica.

Una scelta ponderata dovrà essere fatta attraverso lo studio delle caratteristiche tecniche delle biciclette che si andranno a prendere in esame, tenendo in considerazione le proprie esigenze specifiche.

Quello che è certo è che la bicicletta elettrica perfetta per ognuno di noi esiste, è necessario soltanto andarla a cercare e con questa guida crediamo di avervi dato un buon punto di partenza.

 

Related posts

5 migliori motori fuoribordo elettrici con prezzi

Amandi

I 9 migliori barbecue a gas per grigliare in Italia

Amandi

Le migliori schede video in Italia 2022

Amandi