FoyhoTech.it
Risparmio

“Attenzione a questo post!”: ecco la nuova truffa su Facebook

Facebook è il social più utilizzato al mondo. Lo usiamo per informarci, per rimanere in contatto con gli amici, ma anche per acquistare o per cercare lavoro. Da diverso tempo a questa parte, sul social inventato da Mark Zuckerberg c’è una nuova truffa che, approfittando della situazione economica difficile in cui molte persone versano a causa dell’emergenza Coronavirus, sfrutta il nome di Chiara Ferragni.

Fare attenzione a questo post è fondamentale: come già  detto, si tratta di una truffa. Scopriamo in questo articolo come funziona e cosa si rischia.

Attenzione a questo post, è una truffa

I post a cui è importante fare attenzione vengono pubblicati quasi sempre su gruppi locali. Partono da una pagina con la dicitura “Chiara Ferragni Fedez” (facciamo presente che il meccanismo truffaldino che stiamo per descrivere viene messo in atto con il nome di Laura Pausini).

Tornando alle pagine che utilizzano il nome di Chiara Ferragni e Fedez, facciamo presente che tutto si basa su una finta diretta con protagonisti l’influencer, il rapper milanese e il piccolo Leone. Nella didascalia, si fa riferimento alla donazione di 5.000 euro alle prime 1.600 persone che indovinano la foto giusta da posizionare al posto degli occhi di Leone, che appaiono pixelati.

Alle persone che rispondono viene inviato un link a una pagina. Su quest’ultima, appaiono commenti fasulli di fantomatici utenti che hanno riscattato il premio. La persona che è caduta nella truffa viene invitata a lasciare i dati della propria carta di credito. Si tratta di un vero e proprio tentativo di phishing: nel momento in cui si inseriscono i dati della carta di credito, i truffatori possono accedere ai soldi e sottrarli.

Chiara Ferragni e Fedez non c’entrano nulla con questa iniziativa criminale. Lo stesso vale per Laura Pausini. Come già  detto, fare attenzione a questi post è importantissimo: il rischio è quello di perdere cifre anche ingenti. In generale, per difendersi dalle  truffe online è utile conoscere alcune dritte.

Una delle principali riguarda le promesse fatte dai mittenti: smartphone in regalo, migliaia di euro pure e via dicendo. Troppo bello per essere vero? Proprio così! Quando vengono fatte donazioni, come è il caso di Fedez e Chara Ferragni lo scorso marzo, si prendono come riferimento canali ufficiali, non certo post scritti in italiano stentato pubblicati su gruppi locali di Facebook. Gli errori di ortografia e di forma sono un altro segnale che deve mettere in allarme e far capire che ci si trova davanti a un contenuto potenzialmente truffaldino.

Related posts

Quando si può sottoscrivere un abbonamento senza conto in banca? Ecco la risposta

Alessia Ferranti

Attenzione alla “truffa del Catalogo”: ecco come uscirne…

Vincenzo Galletta

Sconti sulle tasse per il 2021: come richiederli ed a chi spettano

Vincenzo Galletta