FoyhoTech.it
Risparmio

Attenzione alla “truffa del Catalogo”: ecco come uscirne…

Fonte: Pixabay - QuinceCreative

Negli ultimi decenni sono diventati famosi molti metodi per raggirare le persone attraverso il presunto acquisto di prodotti, e con l’avvento di internet in gran parte delle case degli italiani gli utenti hanno imparato a diffidare nella maggior parte dei casi dal phishing, ossia il metodo di raggiro nei confronti dell’utente con offerte fasulle e che solitamente sono deleterie per quest’ultimo. Tuttavia negli ultimi mesi ha ripreso piede uno stile di raggiro “vecchio stile”, denominato Truffa del Catalogo.

Modalità

Solitamente viene messa in atto con l’ausilio di un addetto che in genere sceglie vittime come gli anziani, categoria di vittime preferite: l’addetto si presenta come un rappresentante di nuovi centri commerciali, e arrivati sul luogo per promuovere gli articoli in vendita dello stesso, atteponendo al malcapitato o facendogli firmare direttamente i propri dati su un documento che in realtà danno il via alla truffa con la scusa di ricevere un catalogo su base mensile presso la propria abitazione quando in realtà si tratta solitamente di un acquisto di qualche prodotto su base mensile, ad una somma che solitamente supera i 2000 euro su diversi anni.
Può esserci anche una variante nel raggiro, da parte di un call center, che chiede all’utente se accetta di ricevere il catalogo, coì da fugare ulteriori dubbi sull’operazione.

Come uscirne

ADICONSUM ricorda che esiste il diritto di recesso con scadenza a 14 giorni per qualsiasi accordo o acquisto, 14 giorni validi anche dalla consegna dell’ordine: bisogna tenere a mente che molti di questi truffatori si ripresentano nelle case delle vittime dopo questo termine, solitamente un mese dopo dall’inizio del raggiro, quindi qualora si fosse caduti vittima della Truffa del catalogo opportuno contattare l’ADICONSUM.
In ogni caso è bene ricordare che è meglio diffidare da ogni affare di questo tipo, soprattutto se presenta sconti e se tendenzialmente gli affari sembrano essere fin troppo allettanti.

Related posts

Reddito di cittadinanza sospeso: ecco da cosa può dipendere

Beatrice Verga

Risparmiare fino a 230 euro sulle bollette di luce e gas: cosa fare?

Beatrice Verga

Acconto sulla pensione: quando si può richiedere?

Alessia Ferranti