FoyhoTech.it
Risparmio

Quanto valgono le 500 lire d’argento? Incredibile, ecco la risposta

Fonte: Pixabay - nattanan23

In altri tempi avere 500 Lire in mano era come custodire un piccolo tesoro. Le monete avevano molto valore. Ma, se qualcuno ha conservato una di queste monete, quale può essere oggi il suo valore? Quanto valgono le 500 lire d’argento? Incredibile, ecco la risposta.

Le 500 Lire d’argento

Le 500 lire d’argento sono state coniate inizialmente tra il 1958 e il 1967. Il loro valore differisce in base alla tiratura, all’anno di conio, alla rarità e allo stato di conservazione della moneta ed è quotato tra i 3 e gli 8 euro. Le 500 lire d’argento del 1961 sono state invece prodotte in tiratura minore per cui valgono un po’ di più, tra i 7 e i 25 euro. Gli esemplari degli stessi anni con errori di conio possono valere invece anche 200 euro.

Ci sono poi le 500 Lire d’argento FdC coniate tra il 1968 e il 2001. Queste hanno un valore di conio tra i 30 e i 100 euro. Le FdC coniate tra il 1970 e il 1982 valgono invece sulle 15 euro. Nel 2001 fu emessa una 500 Lire d’argento prodotta in 10.000 esemplari, l’ultima prima del passaggio all’euro. Questa vale 200 euro.

Le caravelle

Chi non ricorda le caravelle? La Zecca di Roma emise le 500 Lire Caravelle tra il 1958 e il 1967. Su un lato della moneta era raffigurata una donna rinascimentale con gli stemmi delle Regioni, sull’altro le famose tre caravelle. Queste monete d’argento possono avere valore tra i 5 e i 40 euro. C’è poi il caso delle 500 Lire d’argento con le caravelle al contrario, le monete più rare che siano mai esistite in Italia. Sul rovescio le monete hanno impresse le tre caravelle con le bandierine controvento, incise quindi al contrario. Queste rarissime monete valgono tra i 3.000 e i 12.000 euro.

Le 500 Lire Unità d’Italia e Dante

Le 500 Lire Unità d’Italia, coniate per il primo centenario dell’unità italiana e con raffigurata una donna seduta che regge un elmo, possono valere tra gli 8 e i 18 euro. Più conosciuta è la 500 Lire Dante Alighieri, coniata nel 1965 per i festeggiamenti del settimo centenario della nascita del poeta. Le 500 lire d’argento di Dante possono valere tra i 3 e i 10 euro.

Sulla moneta di Dante c’è però da fare un discorso particolare, inerente la sua versione di prova, che fa parte delle 500 Lire d’argento rare e di valore. Questa versione di prova fu prodotta e regalata solo ed esclusivamente ai dipendenti della zecca di Stato. Oggi il suo valore può arrivare a 5.000 euro. Come riconoscerla? Sulla moneta c’è proprio scritto Prova.

Le 500 Lire bimetalliche

Dopo il 1982 le 500 lire furono coniate aggiungendo il bronzo all’argento e diventarono quindi bimetalliche. Forse a qualcuno può interessare il valore di queste, coniate fino al 2001 per cedere poi il passo all’euro. E’ infatti comune che qualche persona ne abbia conservata qualcuna, magari da usare per prendere il carrello al supermercato. Innanzitutto dobbiamo dire che la parte argentata non è realmente argento ma acmonital. In ogni caso queste monete possono valere da 1 a 20 euro.

Related posts

Bonus trasporti 250 euro: come fare per accedere?

Alessia Ferranti

Truffe e COVID-19, ecco cosa vi potrebbe accadere!

Alessia Ferranti

Hai una moneta brasiliana? Ecco quanto può valere

Alessia Ferranti