FoyhoTech.it
Risparmio

Quanto valgono le vecchie 10 Lire? Ecco l’incredibile verità

Fonte: Pixabay - pixels

La Lira ci manca molto. Era la moneta che ci ha accompagnato per una vita e, nel 2002, è stata sostituita dall’Euro, la valuta unica europea. Avete tenuto qualcosa per ricordo e volte sapere quanto valgono le vecchie 10 Lire? Ecco l’incredibile verità.

Le 10 Lire

10 lire era il valore di una monetina che, negli anni vicini al cambiamento verso l’Euro, tutti consideravano praticamente un fastidio, un metallo inutile da tenere in tasca, al massimo da tirare nelle fontane per esprimere un desiderio. Questo a causa della svalutazione monetaria negli anni. Certamente in tempi più lontani le 10 Lire avevano un valore. E oggi? Se qualcuno avesse tenuto per ricordo delle monete da 10 Lire queste potrebbero rappresentare una fortuna?

Quanto valgono le vecchie 10 Lire? Ecco l’incredibile verità su questa curiosità, che potrebbe portare qualcosa di interessante nelle tasche di qualcuno.

La storia delle 10 Lire

Le 10 Lire furono coniate ai tempi di Vittorio Emanuele II dalla zecca di Torino, tra il 1861 e il 1865. Su quell’antica moneta era impresso il profilo del Re su una faccia e sull’altra lo stemma sabaudo. Veniamo al valore di queste monete storiche. La 10 lire del 1863 può valere 150 euro. Quelle tra il 1864 e il 1865 possono valere tra le 300 e le 2000 euro. Ci sono poi 10 Lire molto rare del 1861 che possono arrivare poco sotto le 20.000 euro come valore.

Tra il 1910 e il 1912 vennero coniate delle 10 Lire a nome di Vittorio Emanuele III, con sulle facce rispettivamente il profilo del Re e un fascio di spighe con un aratro. Queste monete hanno molto valore. Sono rarissime e possono valere tra i 12.000 e i 24.000 euro. Tra il 1926 e il 1934 vennero coniate le 10 Lire con la biga. Queste monete possono valere tra le 1000 e le 4000 euro. Tra il 1936 e il 1941 vennero coniate monete per celebrare il Re con il suo profilo e la raffigurazione allegorica dell’Italia come donna su una nave. Queste monete hanno valore tra 4.000 e 24.000 euro.

Tra il 1946 e il 1950 furono coniate le 10 Lire con l’Olivo della Repubblica Italiana. Oggi valgono sulle 5.000 euro. Tra il 1951 e il 1999 furono coniate le famose 10 Lire spiga, le più conosciute da noi. Possono valere da 1 a 90 euro.

Gli errori di conio

Siamo abituati a sentire parlare degli errori di conio in termini di aumento di valore di alcune monete. Un errore di conio è uno sbaglio che riguarda la creazione della moneta, della sua effige, della cosiddetta coniatura. Nel caso delle 10 Lire sono stati commessi errori di conio che ne hanno aumentato incredibilmente il valore? Possiamo dire che errori di conio ci sono stati ma il valore delle monete non è stratosferico. Nel 1991 ci fu un errore di conio sul rovescio di una 10 Lire, inciso capovolto. Queste monete possono valere tra i 50 e i 60 euro.

Nel 1998  ci furono errori di conio sulla stampa delle spighe, più lunghe del dovuto. Ma il valore è solo tra i 3 e i 9 euro.

Related posts

Un centesimo che vale almeno 2500 euro: guarda nel portafogli se c’è

Beatrice Verga

Perchè pagare online le bollette: il motivo è incredibile

Vincenzo Galletta

Bonus facciate: quanto puoi recuperare?

Vincenzo Galletta