FoyhoTech.it
Risparmio

Truffa del bancomat: ecco come ti rubano tanti soldi

Fonte: Pixabay - jarmoluk

Pagare con il bancomat è davvero una comodità: basta passare la carta sul pos e il gioco è fatto. Comodo è anche il prelievo contante. Ma bisogna anche fare molta attenzione. Truffa del bancomat: ecco come ti rubano tanti soldi.

I truffatori

Ladri e truffatori ne inventano sempre una diversa per sottrarre denaro ai malcapitati. Per quello che riguarda il conto corrente le provano davvero tutte e internet e le tecnologie moderne li hanno aiutati molto. Non è difficile infatti che ognuno di noi abbia ricevuto almeno una volta nella vita una e-mail che lo invitasse a comunicare i dati bancari, le password, il pin del bancomat, per avere accesso a chissà quale favolosa offerta commerciale.

Bisogna sempre stare molto attenti anche perchè i truffatori oggi, proprio a proposito del bancomat che abbiamo citato, hanno studiato una mossa davvero astuta, per rubarvi il denaro direttamente dallo sportello. Truffa del bancomat: ecco come ti rubano tanti soldi.

La truffa del bancomat

Oggi i truffatori non hanno più bisogno di inviare false e-mail chiedendovi i dati bancari. Riescono direttamente a depredarvi dallo sportello del bancomat. Certo siamo oramai abituati agli stessi avvisi della banca, che tramite il terminale o un foglio apposto allo sportello ci avvisa di digitare il pin in maniera da essere protetti da occhi indiscreti. Quindi noi lo copriamo con la mano ad esempio. Ma tutto questo basta? Se le recenti misure di sicurezza hanno imposto il distanziamento e l’entrata uno alla volta a prelevare in banca, potrebbe non sussistere più il problema del ladro dietro le nostre spalle che memorizza il nostro codice segreto. Ma i truffatori non si fermano davanti a niente.

I ladri sono muniti di strumenti elettronici che si mettono nell’ingresso delle carte di credito dello sportello bancomat. In questo modo il nostro bancomat viene clonato. Per avere il codice posizionano una piccola telecamera che inquadra la tastiera e registra quindi il pin. Ma la truffa del bancomat non si ferma qui. Oltre alle ultime tecnologie i ladri usano ancora quelli che potremmo chiamare i “rimedi della nonna”. I malviventi prendono una semplice forcina per capelli e la piazzano nella parte da dove escono le banconote quando andiamo a prelevare. In questo modo la forcina blocca il denaro nel bancomat. Allora cosa succede: noi stiamo facendo tutte le operazioni per prelevare correttamente ma, al momento di ritirare le banconote entro 30 secondi come indica sempre il display del bancomat, non uscirà niente. A questo punto noi saremo basiti e arrabbiati, anche perchè lo sportello ci visualizzerà il messaggio di operazione conclusasi correttamente. Per cui entreremo in banca a protestare. In quel momento arriverà  il truffatore, che estrarrà la forcina prendendo i soldi al posto nostro. Comodo vero?

In questo articolo vi abbiamo messo a conoscenza di questa subdola truffa del bancomat in modo che siate preparati a ogni evenienza quando andate a prelevare, sapendo come comportarvi per neutralizzare un tentativo di furto ai vostri danni.

Related posts

Come riutilizzare i cartoncini della carta igienica: ecco il trucco

Beatrice Verga

Home Banking: ecco tutto quello che non sapevi

Alessia Ferranti