FoyhoTech.it
Salute e Benessere

Quali formaggi aumentano il colesterolo? Attenzione alla risposta

Quali formaggi aumentano il colesterolo? Forse non tutti lo sanno ma il colesterolo è una sostanza presente nei prodotti di origine animale. Il colesterolo si ritrova nel sangue sotto forma di “colesterolo buono” (HDL) e “colesterolo cattivo” (LDL). Quanto quello cattivo è alto significa che si corrono rischi per le malattie cardiovascolari. Tra i prodotti di origine animale che contengono colesterolo ci sono i formaggi. Recenti studi, però, hanno evidenziato che gli acidi grassi di alcuni formaggi possono alzare i livelli di colesterolo buono. Tutti i formaggi contengono grassi e colesterolo in maniera proporzionale alla stagionatura. I formaggi freschi sono più poveri di grassi saturi e colesterolo. Per conoscere la quantità di colesterolo presente nei formaggi si può ricorrere alle tabelle nutrizionali. In generale i formaggi contengono colesterolo che oscilla tra i 60 – 100 milligrammi (mg) per 100 grammi di parte edibile.

La classifica dei formaggi per contenuto di colesterolo. In  testa alla classifica troviamo il Grana con 109 mg di colesterolo ogni 100 grammi di formaggio. A seguire ecco la classifica. Brie (98), Parmigiano (91), Formaggio cremoso spalmabile e Pecorino romano (90), Fontina (82), Edam (79), Camembert (78), Provolone (73), Caciottina vaccina (71), Gorgonzola (70), Feta (68), Ricotta di vacca (57),  Crescenza (53),  Mozzarella di vacca (46), Formaggio cremoso spalmabile, light (42), Ricotta di pecora (42).

Quali formaggi non aumentano il colesterolo? Chi soffre di colesterolo alto deve seguire una dieta sana ed equilibrata. Bisogna anche evitare i cibi molto grassi. Alcuni formaggi possono essere mangiati seppure sempre senza esagerare. La ricotta è povera di lipidi e ricca di proteine, minerali e vitamine. E’ uno dei formaggi magri migliori. Contiene in genere 51 mg di colesterolo ogni 100 grammi. Quella di pecora anche di meno. Anche la crescenza è tra i formaggi con un basso contenuto di colesterolo. In cento grammi di prodotto si trovano 53 mg di colesterolo. Tra i formaggi poveri di colesterolo anche la mozzarella che contiene 46 mg di colesterolo ogni 100 grammi.

Quali cibi fanno aumentare il colesterolo? Per non vedersi aumentare il colesterolo bisogna fare molta attenzione alle carni grasse e ad ogni genere di insaccato. Gli esperti, nutrizionisti consigliano di evitare le carni rosse, le parti grasse e le frattaglie. Si dovrebbero mangiare, invece, carni magre bianche come il petto di pollo, il tacchino, il coniglio, il vitello. Da evitare anche i condimenti grassi di origine animale come lo strutto, il lardo e la margarina. Attenzione anche a latte e yogurt. Si potrebbe optare, ma con molta attenzione, verso il latte scremato. Niente quindi latte intero, yogurt intero, yogurt alla frutta con alto contenuto di zuccheri e grassi, crema di yogurt, panna e persino latte condensato.

Related posts

Quando il Saraceno non saccheggia, tutte le virtù su questo tipo di frumento

Rita Incoronato

Come mangiare l’anguria per abbassare la pressione: ecco il trucchetto della nonna

admin

Mangiare mortadella tutti i giorni: ecco le conseguenze

Patrizio Annunziata