FoyhoTech.it
Salute e Benessere

Mangiare mozzarella scaduta ma congelata: si può? Ecco cosa succede

Cosa succede a chi mangia la mozzarella scaduta ma congelata? La mozzarella è un ingrediente buono ma anche molto delicato. Congelarla di sicuro fa perdere delle proprietà importanti. Anche se tecnicamente la mozzarella si può congelare bisogna tenere presente che perde tutta la sua bontà, il gusto, la freschezza e la consistenza. La mozzarella congelata, infatti, non è più buona come quella fresca. Dopo averla scongelata, la mozzarella non avrà più il suo caratteristico sapore di latte fresco. Per quanto riguarda l’effetto del congelamento sulle caratteristiche della mozzarella si è visto che questo induce alcuni effetti deteriorativi alla consistenza, alle caratteristiche reologiche e funzionali e alla proteolisi. Le modificazioni alla consistenza durante il congelamento, infine, possono in parte ridurre la qualità finale del prodotto.

Come congelare la mozzarella

Anche se è meglio non congelare la mozzarella quando ci si decide a congelarla non bisogna farlo con la sua acqua. La mozzarella per essere congelata è preferibile che venga privata della sua acqua. Per praticità è meglio tagliarla a pezzetti ovvero listarelle sottili per tenerle pronte all’uso. La mozzarella tagliata in questo modo può essere utilizzata più facilmente. Congelare la mozzarella in piccoli pezzi è un metodo corretto per la conservazione in quanto si congelano prima. Per uno scongelamento veloce è bene mettere la mozzarella in contenitori per alimenti. Non tutti gli esperti sono d’accordo sul congelamento della mozzarella di bufala.

Si può congelare di nuovo la mozzarella dopo averla scongelata?

Scongelare e ricongelare la mozzarella, così come ogni altro alimento, è una pratica altamente sconsigliata per i problemi nutrizionali e salutari che ne potrebbero derivare. La mozzarella congelata una volta scongelata va consumata entro le 24 ore dallo scongelamento e previa cottura, per distruggere la carica microbica. L’indicazione di non ricongelare gli alimenti una volta che sono stati congelati è presente in tutte le etichette dei prodotti surgelati che acquistiamo. La stessa cosa vale per la mozzarella che congeliamo nel freezer. Nel ricongelarla, infatti, si perdono alcuni preziosi valori nutrizionali e si rende l’alimento pericoloso dal punto di vista batterico.

I benefici della mozzarella

Protegge lo stomaco dall’effetto dei radicali liberi e aiuta a rigenerare la mucosa intestinale. Tutto merito dei peptidi che si sprigionano nel corso della digestione della mozzarella. La mozzarella è una buona fonte di biotina, chiamata anche vitamina B7. Questo nutriente è idrosolubile e quindi il corpo non lo immagazzina. Mangiare la mozzarella, quindi, soddisfa il bisogno nutrizionale immediato. La vitamina B7, infatti, impedisce anche alle unghie di diventare fragili. Gli studi hanno dimostrato che la biotina può anche abbassare i livelli di glucosio nel sangue nei diabetici. La mozzarella contiene anche vitamina B3 o niacina.

La mozzarella è buona per il colesterolo?

La mozzarella è amica del colesterolo perché contiene molta acqua e non avendo stagionatura, contiene solo 46 mg di colesterolo per 100 grammi di alimento. Ecco perché alcuni nutrizionisti consigliano di consumare con regolarità la mozzarella. Grazie alla niacina che contiene, la mozzarella riesce a convertire il grasso in energia. Questa sostanza, infatti, consente di tenere sotto controllo il colesterolo e ha un ruolo di primo piano nella prevenzione dell’artrite ma anche del diabete. La mozzarella, aggiungiamo infine, ha una buona quantità di fosforo, che aiuta la digestione ottimale e il corretto funzionamento dei reni.

Related posts

Mangiare aglio crudo a stomaco vuoto: ecco cosa succede al nostro corpo

Patrizio Annunziata

Mangiare mandarini tutti i giorni: ecco cosa succede

Patrizio Annunziata

E’ vero che bere gin fa dimagrire? Ecco la verità

Patrizio Annunziata