FoyhoTech.it
Salute e Benessere

Cosa succede a chi beve aceto di mele a digiuno? La risposta è incredibile

Aceto di mele a digiuno, cosa succede? E’ una domanda sempre ricorrente ed in questo articolo sveleremo la verità.

L’aceto di mele ha pochissime calorie, 20 kcal per 100 grammi., un ottimo alleato per chi vuole dimagrire. Uno dei suoi più importanti costituenti è la pectina, una fibra solubile presente in vari tipi di frutta e verdura. Questa molecola è in grado di rallentare l’assorbimento degli zuccheri presenti nell’intestino, così mantiene bassi i livelli di insulina ed evita l’accumulo di grassi di deposito. L’aceto di mele è anche drenante e depurativo. Aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso che provocano la cellulite.

Sul web spopolano notizie riguardanti la bontà nella perdita di peso per chi beve aceto di mele al mattino e a digiuno.

La ricetta è molto semplice. Due cucchiai di aceto e un cucchiaino di miele per poter “aggiustare” il gusto e renderlo più gradevole al palato. Un’alimentazione equilibrata, una giusta idratazione, l’attività fisica e un po’ di aceto di mele, sono una buona ricetta dalle proprietà brucia-grassi e per dimagrire. Il consiglio è di non berlo, però, a digiuno. Per chi ha scompensi cardiaci e cardiovascolari si consiglia un uso moderato dell’aceto di mele.

I benefici dell’aceto di mele

Abbiamo già elencato alcuni benefici, soprattutto riguardante la perdita di peso, ma l’aceto di mele apporta anche altri benefici al nostro organismo, come quello di avere la potenza di eliminare le tossine.

L’aceto di mele è ricco di antiossidanti ed antinfiammatori, che insieme combattono i radicali liberi, così da permettere alla pelle di restare giovane il più a lungo possibile. Inoltre aiuta il drenaggio delle cellule adipose e della cellulite. L’aceto di mele allevia le infezioni del cavo orale e supporta il sistema immunitario in generale.

Grazie al buon contenuto di fibre migliora la salute intestinale. Applicato con impacchi sui capelli, li rende forti e lucenti. Nella scelta dell’aceto di mele occorre assicurarsi che sia non pastorizzato e non filtrato ed esclusivamente da agricoltura biologica.

L’aceto di mele fa davvero dimagrire?

A questa domanda non si può rispondere in maniera decisa e chiara, perchè tra i nutrizionisti esistono due correnti di pensiero, quelli che affermano che l’aceto di mele faccia dimagrire e chi invece è contrario a questa teoria.

La risposta scientifica invece è chiarissima, infatti per la scienza l’aceto di mele non è assolutamente un prodotto capace di accelerare il metabolismo, ma aiuta solo la digestione e per questo non deve essere in alcun modo considerato un integratore per la perdita di peso. Per perdere peso occorre cambiare radicalmente le proprie abitudini e il proprio stile di vita.

 

Related posts

La coppa fa bene o male? Ecco la verità

Patrizio Annunziata

“Non mangiate maionese!”: ecco cosa può accadere!

Patrizio Annunziata

Mangiare mandorle verdi fa bene? Ecco la risposta

Patrizio Annunziata