FoyhoTech.it
Tecnologia

Nintendo conferma la violazione di 160.000 account Switch

La notizia filtrata nei giorni scorsi ,e diffusa attraverso le segnalazioni degli utenti Nintendo di login non autorizzati nei propri profili, è diventata ufficiale. Nintendo ha comunicato la violazione di 160.000 account di Nintendo Switch e Switch Lite. La casa di Kyoto lo ha confermato in una nota stampa pubblicata poco fa. Il furto è avvenuto, stando alle prime indagini, tramite servizi esterni alla rete Nintendo. Potrebbero quindi non esserci falle all’interno dei server Nintendo. In ogni caso, la raccomandazione per tutti gli utenti Nintendo è quella di modificare la password e attivare l’autenticazione a due fattori. Nintendo, per quanto avvenuto, ha deciso di disattivare l’accesso ai propri profili con Network ID.

Tra i dati rubati ci sono i dati anagrafici di registrazione di questi 160.000 account: nickname, data di nascita, paese di residenza e indirizzo email. I dati delle carte di credito, utilizzate frequentemente per acquisti in-game, sono invece salvi: questi vengono criptati e conservati su server differenti. Tuttavia, come si apprende da spaziogames.it, i malintenzionati che si sono appropriati dei login hanno potuto anche accedere a Nintendo eShop e comprare prodotti servendosi del metodo di pagamento registrato sul profilo. Chi avesse subito questo tipo di danno, è invitato a contattare il supporto Nintendo affinché possa partire un accertamento che conduca alla cancellazione degli acquisti.

Questo il testo comparso sul sito di Nintendo Italia e diretto a tutti gli utenti Nintendo.

“Desideriamo fornire un aggiornamento sui recenti accessi non autorizzati ad alcuni account Nintendo.
Nonostante le nostre indagini siano ancora in corso, vogliamo rassicurare tutti gli utenti che al momento non abbiamo trovato alcuna prova di un’intrusione nei database, server o servizi di Nintendo. In seguito ai primi risultati delle nostre indagini, abbiamo deciso di revocare la possibilità di utilizzare un Nintendo Network ID per eseguire l’accesso all’account Nintendo. Tutti gli altri metodi rimangono disponibili.

Come ulteriore precauzione, contatteremo presto gli utenti per i quali sospettiamo si siano verificati accessi non autorizzati, invitandoli a reimpostare le password del Nintendo Network ID e dell’account Nintendo. Inoltre, raccomandiamo ai nostri utenti di abilitare la verifica in due passaggi per i loro account Nintendo. […] In caso di attività non autorizzate, invitiamo gli utenti a seguire i passaggi indicati nell’articolo Procedura per il recupero dell’account Nintendo.

Finché le nostre indagini non saranno concluse, e per limitare ulteriori accessi non autorizzati, non riveleremo altri dettagli sui metodi adottati per accedere agli account. Ci scusiamo per il disagio e assicuriamo a tutti i nostri utenti che continueremo a mettere in campo ogni sforzo per salvaguardare la sicurezza dei loro dati”.

Related posts

Messenger Kids, Facebook lancia la chat per Under 13 in altri 70 paesi

Alberto Sanci

Pokémon, annunciati tre nuovi giochi: New Pokémon Snap, CaféMix e Smile. I dettagli

Alberto Sanci

Borsa Italiana oggi: previsioni del 3 Giugno

Ago Ciri