FoyhoTech.it
Salute e Benessere

Mangiare dolci a colazione fa dimagrire, verità o falso mito? Ecco cosa dice la medicina

Fonte: Pixabay - RitaE

Alzi la mano chi non vorrebbe mangiare dolci e allo stesso non solo non ingrassare ma addirittura dimagrire. Sembra fantascienza, ma ci sono stati studi a riguardo, quindi mangiare dolci a colazione fa dimagrire, verità o falso mito? E’ quello di cui parleremo in questo articolo riportando quanto espresso dalla medicina.

Mangiare dolci a colazione

Si è sempre detto, ma sempre meno viene messo in atto, che la colazione è il pasto più importante della giornata, quello nel quale l’organismo dovrebbe assumere almeno il 15-20% del fabbisogno energetico. Essendo abituati ad una vita frenetica, la colazione si riduce molto spesso ad un caffè ed un cornetto al volo, così durante la giornata come conseguenza soffriamo di continui attacchi di fame, che ci portano a mangiare snack poco salutari ed anche più volte al giorno, comportando un aumento del peso.

Invece se prendessimo l’abitudine di consumare una colazione abbondante durante la giornata non saremmo colpiti da questi attacchi.

In una colazione abbondante possono entrare anche i dolci, sì avete letto bene, i dolci.

Mangiare dolci a colazione fa dimagrire?

Questo argomento è stato studiato alcuni anni fa da uno staff dell’Università di Tel Aviv, dall’Unità di Diabetologia del Wolfson Medical Center guidata dalla dott.ssa Daniela Jakubowicz. Dallo studio è emerso che mangiare dolci a colazione non fa assolutamente male, anzi, aiuta anche a perdere peso, questo perchè il metabolismo la mattina è più attivo e le calorie che vengono introdotte nel nostro corpo si smaltiscono più in fretta, quindi mangiare un dolce la mattina non solo dona energia e mette di buon umore, ma aiuta a perdere peso.

La dottoressa Daniela Jakubowicz ha espressamente dichiarato che la colazione è il pasto che regola meglio i livelli di grelina, l’ormone che aumenta il senso di fame: la grelina aumenta prima dei pasti, ed è soprattutto la colazione che ne sopprime la produzione per le ore successive.

Come è stato effettuato questo studio

Lo studio effettuato sui dolci e sul loro beneficio di fare perdere peso se mangiati a colazione, si è svolto grazie alla collaborazione di 193 adulti obesi e non diabetici che sono stati sottoposti a un regime alimentare di circa 1600 calorie per gli uomini e 1400 calorie per le donne, divisi in due gruppi.

La differenza tra i due gruppi era proprio la colazione; ad un gruppo si facevano assumere 300 calorie, mentre all’altro 600 aggiungendo anche proteine e un dolce.

Il risultato è stato che a metà studio (durato in tutto 8 mesi), entrambi i gruppi avevano perso gli stessi chili, all’incirca 15, ma a studio terminato il gruppo che non mangiava il dolce aveva ripreso almeno 10 kg in media, mentre il gruppo che invece mangiava il dolce continuava a perdere peso con una media di 7 kg.

Sempre secondo la dottoressa che ha portato avanti questo studio, la differenza è tutta nel fatto che mangiando un dolce la mattina l’organismo non avrà durante la mattinata alcun tipo di attacco di fame e quindi la persona arriverà al pranzo senza aver mangiato altro, mentre una dieta priva di carboidrati e dolci a lungo termine induce per forza di cosa a cadere nella tentazione degli attacchi di fame e così facendo i chili persi in un primo periodo vengono poi velocemente riassorbiti dal corpo.

Quali dolci si possono mangiare a colazione?

Bisogna prima di tutto partire sempre dal presupposto che i dolci vanno mangiati con estrema moderazione, solo a colazione e durante una sana dieta, altrimenti tutto quello scritto in precedenza risulterà  inutile.

Detto questo si può tranquillamente mangiare una fetta di torta al cioccolato, una fetta di torta fatta in casa e volendo anche dei biscotti.

Related posts

Mangiare cipolla una volta al giorno: ecco cosa succede, Incredibile

Patrizio Annunziata

Mangiare fagioli poco cotti: ecco cosa succede

Patrizio Annunziata

Mangiare cetrioli crudi: ecco cosa succede al nostro corpo

Patrizio Annunziata