FoyhoTech.it
Salute e Benessere

Il pomodoro fa male al fegato? Attenzione, ecco la verità

I pomodori sono tra le verdure più apprezzate ed utilizzate nelle nostre cucine, perchè con essi si possono preparare tantissime ricette, possono essere utilizzati per insalate, primi piatti, secondi, insomma quasi tutto ciò che mangiamo.

Proprio perchè sono molto usati c’è una domanda che in molti si pongono: il pomodoro fa male al fegato? La verità non è tanto incoraggiante, ma spiegheremo tutto nel dettaglio nei prossimi paragrafi.

Le proprietà dei pomodori

Il pomodoro è ricco di antiossidanti, sostanze che aiutano a contrastare i radicali liberi che attaccano l’organismo e provocano l’invecchiamento precoce delle cellule. Inoltre contiene vitamine C ed E e falavonoidi.

Il pomodoro aiuta a ridurre il colesterolo LDL nel sangue ed abbassa anche la pressione sistolica. Essendo ricco di acqua stimola la diuresi, ma anche proprietà disintossicanti, stimola la produzione di carnitina, un aminoacido che trasforma i grassi dell’organismo in energia.

Inoltre riduce il pH dello stomaco aiutando la digestione, ma non solo perchè grazie alla presenza di fibre aiuta l’intestino combattendo problemi come la stitichezza.

I pomodori sono inoltre amici della vista poiché contengono luteina e betacarotene, sostanze fondamentali alla buona salute degli occhi.

Le controindicazioni del pomodoro

Anche il pomodoro come tutti gli alimenti in genere può presentare delle controindicazioni. Sono infatti ricchi di solanina, sostanza che, quando assunta in elevate quantità, può risultare nociva per l’organismo umano.

Un altro problema è legato alla presenza di istamina, quindi coloro che sono allergici a questa sostanza non possono consumare pomodori in grosse quantità, anzi, è meglio prima consultare il proprio medico per sapere come gestire il consumo.

Infine il pomodoro può essere dannoso per il fegato, di seguito vi spieghiamo il perchè.

Il pomodoro fa male al fegato: ecco il perchè

Partiamo dal presupposto che il fegato è un organo importantissimo per il benessere della nostra salute e quindi deve essere in perfetta forma, perchè è il responsabile della secrezione della bile, che aiuta la digestione e abbatte le tossine.

Il fegato può essere intossicato dal pomodoro è questa intossicazione si manifesta con comparsa improvvisa di un problema come il reflusso gastroesofageo.

I pomodori, a causa dell’acidità dei loro succhi, possono causare fastidiosi bruciori di stomaco, irritazione gastrica e il citato problema del reflusso gastroesofageo, che va a ripercuotersi in maniera insospettabile proprio sulla salute del nostro fegato.

Ecco perchè il consumo di pomodori può far male al fegato senza che ci si accorga di questo, pensando magari di avere semplici problemi di stomaco.

Related posts

Mangiare solo pomodori a pranzo: cosa succede al nostro corpo?

Patrizio Annunziata

La farina scaduta si può usare? Attenzione, ecco cosa dovresti fare

Patrizio Annunziata

La muffa nella marmellata fa bene o male? Risponde il medico

Patrizio Annunziata