FoyhoTech.it
Salute e Benessere

Cosa succede a chi mangia hamburger crudo? Ecco la risposta

Mangiare hamburger crudo non è assolutamente una cosa consigliabile per la salute, ma anche mangiato poco cotto comporta dei disagi, quindi il metodo migliore per consumare questo alimento è quello di cuocerlo per bene e mangiarlo ben cotto. In questo articolo vi spiegheremo perchè mangiare hamburger crudo non fa bene e cosa può accadere al nostro corpo.

Cosa succede a chi mangia hamburger crudo

L’hamburger viene prodotto dalla carne macinata che può essere di diversi animali, da quella di maiale a quella di vitello, da quella di pollo a quella di tacchino, è l’alimento sicuramente più consumato nei pub e nei vari fast-food insieme alla salsiccia.

Mangiarlo crudo o poco cotto può far malissimo, perchè la carne può contenere batteri come salmonella e l’escherichia coli, i quali vengono distrutti solo da un’ottima cottura, ecco perchè l’hamburger va mangiato ben cotto in ogni sua parte.

Se esso è ben cotto all’esterno ma non altrettanto all’interno resta il rischio che i batteri non siano stati distrutti e quindi anche in questo caso si corrono rischi seri per la salute.

Purtroppo è diventata un’abitudine sbagliata quella di servire anche nei migliori ristoranti hamburger “al sangue”, ma restate in guardia ed in questi casi chiedete sempre che venga cotta il più possibile, solo così non metterete a repentaglio la vostra salute.

Non sono mancate negli anni le campagne di sensibilizzazione che potessero spiegare i pericoli della carne al sangue, rischi troppo spesso sottovalutati anche nella cottura domestica. I batteri che vivono nella carne cruda provocano diarrea e nei bambini sintomi più gravi.

Il consiglio è anche un altro e cioè quello di dotarsi di un termometro da cucina, che va infilato al centro dell’hamburger durante la cottura, se per almeno due minuti tocca i 72 gradi vuol dire che avete cotto al meglio l’alimento.

Come cucinare l’hamburger per restare in salute

L’hamburger può essere cotto in diversi modi, ma quelli più usati in casa sono la padella e la piastra, ma anche con il barbecue. In ogni caso il metodo migliore per controllare la cottura è quello di fare piccole incisioni sull’hamburger per poter guardare anche il grado di cottura interno.

Puoi condirli con diverse salse oppure creare un gustoso panino con pomodori e insalata. In frigorifero conservali sempre nel giusto ripiano e ben coperti e consumali entro la data di scadenza riportata.

Related posts

La fontina è un formaggio grasso? La risposta dell’esperto sorprende tutti

Patrizio Annunziata

Bere birra scaduta: attenzione a cosa può accadere

Patrizio Annunziata

Bere acqua del rubinetto: tutti i rischi per la vescica.

Rita Incoronato