FoyhoTech.it
Salute e Benessere

Come mangiare aglio senza puzzare: questi i metodi

Fonte: Pixabay - Gadini

L’aglio è tra le spezie più usate nelle nostre cucine insieme alla cipolla. Viene usato per insaporire diversi cibi, ma si può mangiare crudo, perchè contiene diverse proprietà  benefiche per l’organismo, tra i quali quello di essere un ottimo antibatterico. Quello che frena molti nel mangiare l’aglio è la puzza che questo lascia nella bocca provocando una pesante alitosi. Ma esistono dei rimedi per eliminare la puzza dell’aglio per poterlo mangiare tranquillamente e di questo parleremo di seguito.

I benefici e le controindicazioni dell’aglio

L’aglio si può coltivare in modo molto semplice, infatti è possibile coltivarlo anche in un semplice vaso, anche per questo è usato in maniera massiccia, proprio perchè è molto facile trovarlo.

E’ da considerare come un vero farmaco naturale, infatti, è stato riconosciuto come potente antibatterico naturale, aiuta a fluidificare il sangue e contribuisce ad abbassare pressione e colesterolo cattivo LDL. Essendo un rimedio naturale contro l’ipertensione, chi assume farmaci per questa patologia deve tener presente le possibili interazioni dei medicinali con l’aglio che potrebbe alterarne gli effetti.

Nonostante le tante proprietà  benefiche contenute, non bisogna fare abuso di aglio, poichè può portare a irritazione delle pareti intestinali e anemia.

Come mangiare aglio senza puzzare: ecco i rimedi

Uno dei metodi per limitare la puzza dell’aglio è quello di mangiarlo accompagnato a cibi ricchi di polifenoli, che sono sostanze capaci di combattere il cattivo odore dell’alito dopo aver mangiato aglio crudo e tra questi alimenti ci sono gli spinaci, la menta, il prezzemolo, e bevande limonate.

Ma ci sono anche altri rimedi per eliminare la puzza dell’aglio, che adesso vi elencheremo.

Un rimedio molto efficace contro l’alito cattivo dovuto all’aglio è la mela, consumarla cruda, aiuta a combattere il respiro pesante eliminando i componenti che danno quell’odore molto cattivo.

Anche l’olio extravergine di oliva può annullare l’odore dell’aglio, in che modo? Tritate uno spicchio, fatelo riposare 15 minuti e poi adagiatelo su una fetta di pane con un filo d’olio.

Se invece si vuole mangiare l’aglio crudo come condimento, si può usare come abbinamento l’aceto di mele, capace di eliminare la puzza. Una salsa per condimento può essere composta da aglio, erbe aromatiche come basilico, timo e origano e un cucchiaio di aceto di mele.

Infine, chi non ama per niente il sapore dell’aglio ma non vuole rinunciare ai suoi effetti benefici può recarsi presso un’erboristeria e acquistare un estratto secco di aglio o delle capsule. Modalità  e quantità  di assunzione varia in base ai problemi da dover contrastare, in questo caso è necessario chiedere consiglio all’erborista che sarà  indicarvi le dosi giuste.

Related posts

Mangiare fave verdi: ecco cosa succede

Patrizio Annunziata

Le mele cotte fanno bene o male? Ecco la risposta dell’esperto

admin

Il peperoncino fa bene o male al cuore? Ecco la verità 

Patrizio Annunziata