FoyhoTech.it
Salute e Benessere

Lo zenzero a cosa serve? Ecco proprietà , benefici e come usarlo

Lo zenzero è una spezia molto apprezzata da alcuni anni nelle nostre cucine, perchè possiede diverse proprietà  benefiche tra le quali antinfiammatorie e digestive che lo rendono utile per stomaco e cuore.

In commercio si trova in forma di radice fresca o essiccata, ridotta in polvere o in forma di estratto o come zenzero candito usando solo lo zucchero naturale della sua radice.

Ma lo zenzero a cosa serve? Tranquilli serve a tanto ed in questo articolo elencheremo tutte le sue proprietà  e i benefici.

Le proprietà  e i benefici dello zenzero

Lo zenzero è un ottimo antinfiammatorio naturale e digestivo ed è tra i più efficaci medicinali antinausea e antivertigine. Con lo zenzero si possono trattare disturbi come il mal d’auto, il mal di mare, la nausea mattutina.

Grazie alle sue proprietà  antibiotiche, lo zenzero è un valido alleato di stomaco, intestino, cuore e apparato circolatorio. Anche l’olio essenziale di zenzero è ricco di importanti proprietà . Infatti è antinausea, tonificante, antidolorifico, digestivo, antivirale e afrodisiaco.

Lo zenzero è utile anche contro l’alitosi: può essere d’aiuto, infatti, sorseggiare acqua calda bollita per 10 minuti con zenzero fresco, un rimedio che favorisce la digestione e contrasta l’accumulo di tossine e la fermentazione batterica.

Come usare lo zenzero

Lo zenzero può essere usato per svariate ricette, infatti sono molto in voga i biscotti allo zenzero. Prepararli non è affatto difficile, basta avere gli ingredienti giusti che sono: 450 gr di farina, 70 gr di zucchero, 25 gr di burro, 1 pizzico di sale, 1 cucchiaio di lievito, 1 cucchiaio di zenzero, 1 cucchiaio di cannella, 1/2 cucchiaio di chiodi di garofano in polvere, 1/2 cucchiaio di noce moscata, 1 uovo, 200 gr di miele, 1 cucchiaio di vaniglia.

Prima di tutto bisogna far sciogliere il miele ed il burro mescolandoli con lo zucchero, le spezie e il pizzico di sale. Fatto questo bisogna amalgamare anche la farina e il lievito prima di aggiungere le uova.

Quando l’impasto è pronto va lasciato riposare per un paio di ore nel frigorifero. Trascorse le due ore va tutto steso sul tavolo e si possono dare le forme che più si preferiscono, dopodichè possono essere decorati i biscotti appena hanno finito di cuocere nel forno a 180 gradi.

Controindicazioni dello zenzero

Lo zenzero può avere delle controindicazioni durante la gravidanza e allattamento; se si fa uso di medicinali antinfiammatori e se si usano medicinali come la cardiospirina. In questi casi bisogna consultare il proprio medico prima di utilizzare la spezia, mentre va assolutamente vietata se si è allergici allo zenzero stesso.

 

Related posts

I germogli di soia vanno cotti? Ecco la risposta

Patrizio Annunziata

La camomilla fa alzare la pressione: verità o falso mito? Ecco la risposta

Patrizio Annunziata

I kiwi fanno bene durante la dieta? Risponde l’esperto

Patrizio Annunziata