FoyhoTech.it
Salute e Benessere

Non mangiare troppi mandarini: ecco quello che può succedere

Il mandarino è un frutto tipico dei periodi freddi dell’anno, ma anche a causa del cambio climatico adesso è possibile trovarlo anche in altre stagioni. Questo è un potente antiossidante e antinfiammatorio naturale e proprio per i suoi benefici spesso viene mangiato in abbondanza. Ma mangiare troppi mandarini non è assolutamente consigliato, perchè può comportare diversi fastidi al nostro organismo, che spiegheremo di seguito.

Proprietà e benefici dei mandarini

I mandarini sono molto ricchi di Vitamina C, utile per sostenere il sistema immunitario e stimolare la produzione di collagene, inoltre, hanno proprietà antiossidanti che aiutano a prevenire l’ossidazione delle lipoproteine LDL.

Inoltre sono ottime fonti di potassio, vitamina B1 e B6, micronutrienti essenziali per il benessere dell’organismo.

Le migliori proprietà di questo agrume secondo alcuni studi, vengono attribuite alla presenza degli antiossidanti e di vari flavonoidi che rendono questo agrume utilissimo, soprattutto a livello terapeutico.

I polifenoli contenuti nel mandarino, sono utilissimi nei casi di obesità e sindrome metabolica, favorendo la perdita di peso.

Infine a questo agrume viene attribuita anche una protezione da tumori del tratto gastrointestinale, ma è ancora tutto da dimostrare, è invece certo che sostiene il sistema immunitario proteggendo il corpo da stress e da malattie di raffreddamento.

Ecco cosa succede se si mangiano troppi mandarini

Dopo avere elencato gli innumerevoli benefici dei mandarini, passiamo a spiegare cosa succede quando questi vengono mangiati in abbondanza.

In realtà non ci sono particolari controindicazioni per ciò che riguarda il consumo di mandarini, questi possono essere consumati liberamente se si è perfettamente in salute e non si hanno problemi particolari.

Invece coloro che soffrono di diabete o sono in sovrappeso devono limitarne il consumo, poichè essendo i mandarini ricchi di fruttosio non aiutano queste categorie di persone.

Mangiare troppi mandarini può far male anche in caso si soffra di problemi allo stomaco come gastrite e reflusso gastroesofageo, in questo caso, un po’ come per tutti gli agrumi, le pareti dello stomaco vengono irritate dall’acidità del mandarino, portando alla comparsa di vari sintomi come acidità, bruciore retrosternale, mal di stomaco, tosse secca.

Infine coloro che sono intolleranti al fruttosio trovano nei mandarini un nemico, perchè può creare i classici sintomi allergenici come gonfiore e cattiva digestione.

Related posts

CoronaVirus in Cina, continua il mistero in Oriente

Rita Incoronato

Mangiare miele tutti i giorni: fa bene o fa male?

Patrizio Annunziata

Cuocere a bassa temperatura: ecco perché dovresti farlo.

Rita Incoronato