FoyhoTech.it
Tecnologia

Fortnite è il primo eSport ufficiale nelle scuole USA

Fortnite sarà  sport scolastico ufficiale negli Stati Uniti d’America. La notizia arriva in seguito all’annuncio di accordo tra Epic Games, PlayVS e le istituzioni scolastiche statunitensi. Il popolarissimo videogioco sarà  così il primo eSport ad entrare nei circuiti scolastici statunitensi, e chissà  che non possa aprire la strada anche ad altre realtà .

La notizia ha del clamoroso: da febbraio negli Stati Uniti partirà  un torneo scolastico nazionale di Fortnite. Autorizzato ed ufficiale, grazie alle license concesse. La competizione si svolgerà  a livello di scuole superiori (High School) e di università  (college). Sono previste delle qualificazioni su base settimanale che daranno accesso prima alla fase playoff e poi alle finali nazionali, un po’ come avviene per il Football Americano. E l’istituzionalizzazione di un torneo eSport costituisce così a tutti gli effetti un altro passo della scuola americana verso lo sport e il professionismo, seppur virtuali.

Fortnite come basket, calcio e football: anche come serbatoio

Questa notizia, infatti, non può non essere letta nel solco della storica tradizione sportiva dell’istruzione statunitense. Fortnite sarà  quindi accostato – anche se al momento solo per un breve periodo – a sport come basket, football, calcio e pallavolo. PlayVS garantirà  infatti piena copertura all’evento, che è facile immaginare sia seguitissimo, e fornirà  dati e statistiche per tutti i partecipanti. E chissà  che qualche ragazzo non possa essere adocchiato dai team eSports professionistici ed entrare così nel giro, come accade per tutti gli altri sport professionistici negli USA.

Fortnite nelle scuole USA: i dettagli del torneo

Il torneo parte il prossimo 17 Febbraio per le scuole superiori e una settimana dopo, il 24 Febbraio, per le università . Facile immaginare un numero di iscrizioni elevatissimo in ragione della popolarità  del gioco. Sempre improntata alla competizione, la società  americana saprà  “godere” anche di questa. Per entrambe le categorie è previsto un solo vincitore. Le scuole superiori verranno divise in sei conference, che comprendono i diversi fusi orari della nazione, compresi Alaska e Hawaii. Per i college, invece, conference unica nazionale per tutto il territorio statunitense. Tra un mese, quindi, il via di questa nuova rivoluzione americana.

Related posts

Borsa Italiana Oggi: chiusura del 9 giugno

Alessia Ferranti

Volantino MediaWorld Super Zero: le offerte dal 27 Febbraio all’8 Marzo 2020

Alberto Sanci

Borsa Italiana Oggi: previsioni 10 giugno per Fiat, Eni, Enel

Alessia Ferranti