FoyhoTech.it
Salute e Benessere

Stipsi: come sollecitare un intestino pigro

Una buona peristalsi intestinale è di fondamentale importanza  per il nostro benessere oltre ad essere anche  sinonimo  che il nostro corpo funziona alla perfezione.

Ma cosa accade se la sua regolazione comincia ad essere intermittente? Si sta  andando incontro a quel fastidioso fenomeno che è la stipsi.

Cominciamo col dire che un alimentazione equilibrata è alla base per non incappare nel problema della stitichezza ma molte volte può anche essere un fattore ereditario o una morfologia che non aiuta ma prima che si sfoci in problematiche patologiche ben lontane dal tema dell’articolo, vediamo come mantenere sempre funzionante il nostro organismo

Fibre sembra essere la parola chiave, macronutrienti che troviamo maggiormente nella frutta, e nei cereali (meglio se integrali) quindi assumerne quotidianamente può essere di aiuto.

L’ Acqua di cui siamo composti, non dovrebbe mai mancare nella nostra dieta quotidiana e possibilmente arrivare a bere almeno otto bicchieri al giorno.

Camminare è un altro ottimo sistema per sollecitare l’intestino pigro, lo stare molto seduti, anche per la posizione obbligata, non aiuta di certo il transito intestinale anzi, può creare  anche problemi di digestione.

Dalla natura arrivano a noi rimedi fitoterapici  che possono essere di grande aiuto. Dalla semplice tisana  da sorseggiare alle compresse, le tante varietà di piante ci possono venire in aiuto. Primo fra tutti lo Psillio

Idrocolonterapia,  metodica un po fastidiosa forse, ma molto efficace per la pulizia di tutto l apparato digerente. E’ in grado di togliere tossine rimaste ancorate anni  al nostro colon. Trattamento eccellente da ripetere ad ogni cambio di stagione che darà anche alla vostra pelle una chiarezza ed una distensione ritrovata.

Related posts

Il pompelmo fa bene al colesterolo? La risposta della medicina

Patrizio Annunziata

Bere miele e cannella prima di dormire. Ecco perché è una bevanda magica

admin

Influenza di Gennaio e il suo picco massimo. Sintomi e prevenzione

Rita Incoronato