FoyhoTech.it
Tecnologia

Roaming: dal 1 Gennaio 2020 aumentano i Giga all’estero. Ecco come calcolarli

La possibilità di usare i Giga di dati dal proprio smartphone dall’estero, in Europa, aumenterà dal 1 Gennaio 2020. C’è infatti un fattore nel calcolo algebrico necessario a comprendere quanti giga è possibile utilizzare col proprio piano tariffario che verrà ridotto, e che di conseguenza aumenterà il numero dei Giga a disposizione. Detto così pare complicato, ma in realtà è molto semplice.

Dalla nascita del Roaming Zero, l’accordo che ha portato i gestori di telefonia mobile ad essere obbligati a fornire una quantità di servizi in modo gratuito ai propri utenti anche quando questi si trovano all’esterno, all’interno dell’Unione Europea, coloro che viaggiano in Europa non devono più comprare pacchetti di dati o addirittura sim estere per parlare con i propri cari, quando magari si trovano in vacanza.

Possono bensì usufruire dei “propri” minuti di conversazione, SMS e giga di traffico dati, anche se in quantità limitata rispetto a quando si trovano nella propria nazione. Il calcolo di questa quantità si effettua attraverso una somma algebrica fissa, il cui divisore è stato ridotto da 4.5 a 3.5 (e in futuro scenderà ulteriormente a 2.5).
La formula algebrica da applicare è abbastanza semplice:
Traffico dati in GB in Roaming EU = (Costo dell’offerta mensile in Italia (IVA Esclusa) / 3,5) x 2

Con un’offerta mensile da 10 Euro, ad esempio, si ha diritto a circa 5.5 GB di traffico dati dall’estero.
Buone notizie, poi, anche per chi supera la propria soglia. Dal 2020 ogni MB di navigazione ulteriore si pagherà 0.427 centesimi di Euro invece di 0.54 centesimi, da tariffare a consumo effettivo.

Alcuni operatori di telefonia mobile – Vodafone, ad esempio – offrono sul proprio sito internet l’elenco completo dei GB di traffico dati disponibili dall’estero in base alla propria tariffa. Altri – Wind 3 – offrono la possibilità dal proprio sito di effettuare il calcolo. TIM non comunica altrettanto esplicitamente, ma offre ancora la possibilità di acquistare un pacchetto dati – TIM in viaggio PASS – da 20€ e valido per 30 giorni che include 500 minuti, 500 sms e 10 GB di dati dall’estero.

Related posts

Sky rimanda lo sbarco nella telefonia al secondo semestre 2020

Alberto Sanci

Guerra USA-Huawei: accuse di spionaggio e cospirazione per l’azienda cinese

Alberto Sanci

Scoperto pianeta simile alla Terra, ma senza giorno e notte: “La vita può formarsi lo stesso”

Alberto Sanci