FoyhoTech.it
Tecnologia

Intel acquisisce Habana Lab: svilupperà l’IA per i data center

Intel fa un deciso passo avanti nello sviluppo dell’intelligenza artificiale. La casa di produzione di chip e processori ha infatti annunciato ufficialmente l’acquisizione di Habana Lab, un team di sviluppo e un’azienda operanti in Israele che nel corso dell’anno ha presentato due novità  avanzatissime relative all’IA e alla sua integrazione nei data center. L’acquisizione non è costata poco: Intel ha speso 2 miliardi di dollari, ma l’investimento sarà  ampiamente ripagato già  quest’anno. Intel, infatti, si attende un profitto generato dal comparto dedicato all’IA di circa 3.5 miliardi di dollari già  quest’anno, e ha una previsione di sviluppo di oltre il 20% su base annua nel prossimo futuro.

Perchè Habana Lab? Perchè il team diretto da Avigdor Willenz, che diventerà  Senior Adviser di Intel nell’operazione, nel corso di pochi mesi ha presentato al pubblico due progetti (Gaudi e Goya) capaci di fatto di sbaragliare la concorrenza di NVIDIA, altro marchio di processori che sta puntando molto sullo sviluppo dell’intelligenza artificiale. Habana Lab resterà  un marchio e un’azienda indipendente, ma farà  riferimento al Data Platforms Group di Intel, gestito da Navin Shenoy, vicepresidente di Intel.

Intel si aspetta, grazie a queste operazione, che le competenze e le proprietà  intellettuali, messe così a sistema, possano offrire prodotti capaci di elaborare carichi di lavori senza precedenti nei data center, grazie all’integrazione efficace dell’intelligenza artificiale. C’è infatti una crescente richiesta di soluzioni basate sull’IA che siano programmabili sempre con minor difficoltà , per elaborare moli di dati sempre più grandi su diverse tipologie di reti neurali. Habana potrebbe costituire un vero e proprio “turbo” all’interno di Intel, che potrebbe quindi ritrovarsi molto presto a dominare anche il mercato dell’Intelligenza Artificiale. L’operazione di acquisizione segue una prima operazione di investimento all’interno dell’azienda, portata avanti qualche tempo fa da Intel Capital, i cui frutti hanno evidentemente convinto Intel a concludere l’investimento acquisendo l’intera azienda.

Related posts

Volantino MediaWorld La casa per me: le offerte dal 9 al 25 Marzo 2020

Alberto Sanci

Gboard non funziona? Ecco come risolvere il problema

Alberto Sanci

Signal è la nuova alternativa a WhatsApp: ecco come funziona

Alberto Sanci